Felici sul lavoro? Mai come in passato

di Teresa Barone

scritto il

La felicità sul lavoro arriva nei primi anni di carriera e non sempre corrisponde all?apice del successo professionale: indagine LinkedIn-CitiGroup.

I bei tempi sono passati e non torneranno più: lo pensano la maggior parte dei lavoratori appartenenti a tutte le fasce di età, convinti che la felicità in ambito professionale sia ormai irraggiungibile.

=> Scopri da cosa dipende la felicità sul lavoro

Questo è quanto si evince da un sondaggio promosso da LinkedIn e CitiGroup condotto su un campione di oltre mille professionisti di entrambi i sessi iscritti al social network. Se gli under 35 hanno affermato di aver avuto il picco di soddisfazione sul lavoro a 28 anni, i colleghi più maturi under 55 hanno vissuto l’epoca d’oro da quarantaduenni.

Analizzando i dati dell’indagine, inoltre, si può notare come spesso il “picco” di soddisfazione personale sul lavoro non corrisponda all’apice del successo professionale, proprio perché spesso avviene nell’arco di primi anni lavorativi.

=> Leggi perché le liti in ufficio riducono la produttività

Lo studio, inoltre, mostra alcune disparità di genere: se per gli uomini la soddisfazione lavorativa è strettamente legata alla retribuzione percepita, per le esponenti del sesso debole è fondamentale svolgere una professione che si ama e che, possibilmente, sia i pubblica utilità.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari