Garantire flessibilità per fidelizzare i talenti

di Redazione PMI.it

scritto il

Più flessibilità, e più innovazioni tecnologiche, per attirare i talenti e fidelizzare le risorse migliori: il report Ricoh Europe.

Flessibilità sul lavoro: questa sembra essere la parola chiave sulla quale le aziende e i manager dovrebbero puntare per attirare, e fidelizzare, i migliori talenti. Andare incontro alle esigenze dei dipendenti, tenendo conto anche delle differenze generazionali, rappresenta la vera sfida che i dirigenti dovranno affrontare da qui ai prossimi 10 o 15 anni, stando a quanto si legge nei report pubblicati da Ricoh Europe.

=> Più flessibilità per combattere il lavoro nero

Attraverso il programma “Economist Intelligence Unit“, infatti, il gruppo ha tracciato alcuni dei trend che caratterizzeranno il modo di lavorare nei prossimi anni, notando come la concessione di maggiore flessibilità ai dipendenti sia diventata una delle priorità ma anche una sfida da affrontare. Secondo  Ricoh Europe, tuttavia, oltre il 70% di dirigenti interpellati ammette di voler compiere ogni sforzo per favorire le innovazioni e le trasformazioni digitali che renderanno i lavoratori più liberi e autonomi.

Via libera, quindi, alla differenziazione delle modalità di lavoro sulla base delle necessità dei singoli dipendenti, una strategia irrinunciabile per attirare le risorse più esigenti e dinamiche. Una flessibilità caratterizzata da orari part-time per i lavoratori appartenenti alle generazioni più mature, ad esempio, e dalla concessione del telelavoro a favore delle risorse più giovani che vogliono dedicare tempo alla famiglia.

=> Scopri i vantaggi e gli ostacoli del telelavoro

Come si legge nella nota siglata da David Mills, Amministratore Delegato Ricoh Europe:

«Le priorità potrebbero presto cambiare per le aziende europee, portando in cima alla lista il benessere dei dipendenti e le loro esigenze sul lavoro. Tuttavia, abbracciare la nozione di lavoro flessibile non è sufficiente. Al fine di creare ambienti di lavoro veramente collaborativi e dinamici che attraggono i migliori talenti, le società devono trovare l’impostazione giusta oggi. L’ottimizzazione dei processi aziendali e l’adozione di tecnologie avanzate sono componenti essenziali dalle quali dipende il successo finale di un approccio basato sulla flessibilità.»