Smartphone in ufficio? Meno produttività, più errori

di Teresa Barone

scritto il

Il potere negativo delle ?notifiche? su concentrazione, efficienza e produttività.

Smartphone, telefoni cellulari, SMS e chat mandano in crisi la produttività e rendono più soggetti agli errori.

=> Leggi il parere dei CIO sul Byod in azienda

Sono distrazioni spesso considerate di poca importanza ma, secondo uno studio della Florida State University, pubblicato sulla “The Harvard Business Review”, anche un semplice squillo o la notifica di un messaggio in arrivo rischiano di limitare le prestazioni professionali di chi lo riceve.

Il punto chiave della ricerca è proprio questo: il calo del livello di attenzione (che porta a un calo dell’efficienza) viene causata anche da una semplice notifica di brevissima durata, anche se il diretto interessato non risponde alle chiamate e non si sofferma a leggere le comunicazioni ricevute sul suo dispositivo Mobile.

Come leggiamo sull’abstract:

«Abbiamo scoperto che le notifiche del telefono cellulare interrompono significativamente le prestazioni durante un compito che richiede attenzione, anche quando i partecipanti non interagiscono direttamente con un dispositivo Mobile. L’entità degli effetti dovuti alla distrazione è paragonabile a quelli osservati quando gli utenti utilizzano attivamente un telefono cellulare, sia per le chiamate vocali sia per i messaggi di testo.»

=> Leggi perché con la tecnologia mobile cresce lo stress da lavoro

Secondo lo studio, quindi, anche solo tenere il telefono vicino durante una riunione o un lavoro di gruppo, compromette la concentrazione  esattamente come accadrebbe se si interrompesse lo svolgimento di una mansione per rispondere a una chiamata. 

 

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari