Largo alle riunioni 2.0

di Chiara Basciano

scritto il

Utilizzare la tecnologia per favorire il lavoro a distanza e attrarre i talenti delle nuove generazioni.

Le nuove generazioni chiedono sempre più un approccio digitale alle aziende. Piacciono quelle che permettono di utilizzare la tecnologia in maniera funzionale, per essere più produttivi e snellire i processi organizzativi.

=> Vai a talenti e tecnologia

Lo mette in evidenza una ricerca effettuata da Ricoh Europe, come evidenzia David Mills, CEO di Ricoh Europe «La Workstyle Innovation: un concetto che va oltre il dispositivo in sé, si tratta di un approccio, di una filosofia che permette alle persone di collaborare meglio e più velocemente, di lavorare in modo più “smart”. Ed è questo che chiedono le nuove generazioni per le quali, come emerge dalla ricerca Ricoh, la possibilità di lavorare in modo collaborativo e da remoto mediante differenti piattaforme è davvero una molla fondamentale».

=> Leggi tecnologia e profitto

Al primo posto tra i nuovi dispositivi considerati impattanti sull’organizzazione aziendale troviamo la lavagna elettronica, e tutti i dispositivi di visual communication, un modo veloce e sicuro di condividere documenti, dando la possibilità di proiettarli in tempo reale. Il loro utilizzo favorisce la collaborazione all’interno di un team e la possibilità di lavorare da remoto senza porre impedimenti di alcun tipo.

=> Scopri le riunioni efficaci

Non solo si tratta del modo migliore per attrarre i talenti delle generazioni più giovani ma è anche la strada più sicura per sviluppare produttività e innovazione. La tecnologia deve essere infatti funzionale e la possibilità di organizzare riunioni a distanza è uno dei presupposti essenziali per le aziende che puntano al successo.

Fonte immagine Pixabay

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari