Essere appetibili per la Generazione Z

di Chiara Basciano

scritto il

Consigli per attrarre i talenti giovani che si affacciano nel mondo del lavoro.

Le aziende che vedono nelle nuove generazioni una risorsa fondamentale per garantire il successo del business non possono tener conto di alcune caratteristiche della Generazione Z. Per attrarre i talenti più giovani infatti è necessario adottare un uovo tipo di approccio.

Evidenzia questo stato di fatto l’Hays Journal rivela come attrarre i talenti della Generazione Z tenendo conto delle loro caratteristiche.

Trattandosi di una generazione abituata ad avere molte offerte in ogni campo proporre un posto di lavoro stimolante, nel cui è possibile fare la differenza diventa un requisito importante. Per questo è bene incoraggiarli a lavorare ad alti livelli, offrendo nel contempo tutti i mezzi possibili per farlo.

Anche il tipo di selezione deve corrispondere alle loro aspettative. Essendo abituati ad avere tutto e subito è necessario dare risposte concrete ed essere chiari fin dal primo incontro. Terzo punto è cercare questi talenti sulla rete, abituati a cercare lavoro on line non conoscono altro modo per entrare in contatto con le aziende. A questo proposito si potrebbe anche pensare di utilizzare la realtà virtuale e il gaming come parte del processo di selezione.

La Generazione Z non si fa illusioni e sa che lavorerà fino alla tarda età, per questo è più esigente e desidera posti di lavoro che rispettino l’equilibrio tra lavoro evita privata, per cui è bene implementare lo smart working per apparire appetibili. Infine i giovani vogliono far parte di qualcosa che amano. Non si accontentano e quindi vogliono essere parte attiva nella vita aziendale e conoscerne le strategia, fornendo così loro un obiettivo chiaro a cui puntare.