Tratto dallo speciale:

Concorso MEF per il PNRR: calendario prove sul sito Formez

di Redazione PMI.it

scritto il

Reclutamento nella PA per la realizzazione dei progetti del PNRR: oltre 34mila domande pervenute, date e luoghi delle prove online sul sito Formez.

Oltre 30mila professionisti hanno inoltrato domanda di partecipazione al concorso MEF per la selezione di 500 posti a tempo determinato presso il Ministero dell’Economia e le Amministrazioni titolari di interventi previsti nel PNRR. I nuovi assunti verranno infatti impiegati in attività di governance nell’ambito del Recovery Plan, assegnati a Ministeri e Presidenza del Consiglio.

I candidati troveranno tutte le informazioni calendario delle prove previste sulla piattaforma dedicata messa a disposizione da Formez (riqualificazione.formez.it).

I profili richiesti dal bando riguardano economisti, giuristi, ingegneri, statistici, matematici e informatici. Le 500 unità di personale sono così ripartite:

  • Profilo economico (Codice ECO): 198 posti di cui 30 da assegnare al Ministero dell’economia (Ragioneria generale dello Stato) e 168 alle amministrazioni centrali per interventi del PNRR.
  • Profilo giuridico (Codice GIURI): 125 posti i cui 20 da assegnare al MEF (Ragioneria dello Stato) e 105 alle amministrazioni centrali per per interventi del PNR
  • Profilo statistico-matematico (Codice STAT): 73 posti di cui 10 da assegnare al MEF (Ragioneria dello Stato) e 63 alle amministrazioni centrali per per interventi del PNR
  • Profilo informatico, ingegneristico, ingegneristico gestionale (Codice INF/ING): 14 posti di cui 20 da assegnare al MEF (Ragioneria dello Stato) e 84 alle amministrazioni centrali per per interventi del PNR.

Ad inviare la propria candidatura sono stati 31.866 aspiranti nuovi assunti (con età media di 36 anni), per un totale di 34.000 domande (era possibile concorrere per più profili differenti), equamente divise tra generi ma con una differenziazione per profilo di competenza: il 51,5% delle domande per posizioni da giurista è arrivato da candidate donne mentre una lieve prevalenza maschile si è registrata negli altri settori, ossia l’ambito economico (52,5%), quello informatico-ingegneristico (68%) e quello statistico (59,8%).

In generale, il 42,7% delle domande pervenute ha interessato il profilo giuridico, il 34,7% delle domande ha riguardato invece l’ambito di attività degli economisti, seguono le candidature pervenute per l’area informatico-ingegneristica (18,1%) e infine quelle per i posti che richiedevano un profilo statistico (il 4,5% delle domande 4,5% presentate).