Tratto dallo speciale:

LinkedIn Open Business per PMI e Professionisti

di Redazione PMI.it

scritto il

La nuova funzione Open for Business di LinkedIn, nata per aiutare le piccole aziende e i liberi professionisti a crescere grazie al passaparola digitale.

Si chiama Open for Business, la nuova funzione per piccole aziende e i liberi professionisti lanciata da LinkedIn, il social network dedicato al mondo professionale. La nuova funzione aiuta i liberi professionisti e ai piccoli imprenditori ad espandere le proprie attività di business, consentendo loro di aggiungere i propri servizi al profilo LinkedIn, rendendoli in questo modo facilmente individuabili attraverso le ricerche sulla piattaforma.

=> LinkedIn Live: streaming video per il business

Open for Business

Arrivata inizialmente solo negli Stati Uniti, ora la funzione è disponibile per tutti i piccoli imprenditori e i liberi professionisti, in 28 lingue, compreso l’italiano. Questa feature è stata implementata dal team di LinkedIn sulla base di una ricerca che ha confermato quanto il passaparola sia importante per le piccole e medie imprese, al fine di acquisire nuovi clienti. Open for Business è fondamentalmente la forma digitale di questo concetto di passaparola e rende più semplice per gli utenti del network eseguire ricerche, comunicare e fornire referenze.

Grazie ai suoi 660 milioni di iscritti a livello globale, dei quali 13 milioni solo nel nostro paese, LinkedIn è in una posizione unica per aiutare qualsiasi piccolo imprenditore e freelance ad avere successo sulla piattaforma.

Spiega Marcello Albergoni, Country Manager di LinkedIn Italy.

In occasione del lancio globale della nuova opzione è stata introdotta anche una nuova funzionalità di condivisione su LinkedIn che fornisce agli iscritti un’immagine personalizzata da condividere che indica che si è Open for Business per la propria rete di contatti.

Dunque ora è possibile:

  • elencare i servizi che vengono forniti direttamente sul proprio profilo LinkedIn, indicando che si è Open for Business;
  • comunicare alla propria rete LinkedIn che si è Open for Business tramite una nuova funzione di condivisione sul social network;
  • essere individuati nel motore di ricerca di LinkedIn tramite un filtro per i fornitori di servizi;
  • ricevere da chiunque un messaggio privato in maniera gratuita.

=> HR: i nuovi strumenti Linkedin

Gli iscritti alla ricerca di servizi specifici, dal canto loro, possono:

  • cercare e filtrare i risultati su LinkedIn per determinare quali fornitori di servizi sono disponibili e più adatti a soddisfare le proprie esigenze professionali;
  • esplorare l’elenco completo dei servizi offerti e inviare un messaggio direttamente al fornitore di servizi;
  • chiedere alla propria rete suggerimenti sui fornitori di servizi.

Come attivare Open for Business

Per attivare Open for Business basta visitare la pagina del profilo dall’app mobile o da un computer desktop. Verrà visualizzata una casella sotto la foto e il titolo del profilo che offre la possibilità di presentare i servizi offerti. Selezionando l’opzione “Inizia” si accederà al modulo da compilare per fornire i dettagli sui servizi forniti: è importante specificare le informazioni in maniera dettagliata, in modo che gli iscritti che visualizzano la sezione possano comprendere chiaramente i servizi offerti. Poi basterà cliccare su “Continua” per aggiungere le informazioni al proprio profilo. A questo punto il network offrirà la possibilità di condividere le informazioni con la propria rete attraverso un’immagine personalizzata

I Video di PMI

LinkedIn: il mio profilo funziona?