Email Marketing: transazionali, newsletter e DEM

di Noemi Ricci

scritto il

Osservatorio su strumenti e best practice dell'Email marketing in Italia: transazionali, newsletter e DEM.

L’Email Marketing è ancora il canale di comunicazione d’impresa e commerciale preferito in Italia per portare traffico sul sito aziendale, aumentare il numero utenti del proprio database, consolidare la brand awareness, spingere i clienti all’acquisto. Il punto su strumenti e best practice lo fa l’Osservatorio Statistico di MailUp, società di Direct Marketing, che ha anlizzato i messaggi (oltre 3 miliardi di comunicazioni) inviati dai clienti MailUp (6.425 aziende) nel corso del 2010.

L’analisi ha preso in considerazione dati in forma aggregata per settore e parametri come tipologia messaggi e mercato di riferimento, per offrire una panoramica esaustiva sull’utilizzo dell’email marketing come strumento di business aziendale.

La tipologia di messaggi più efficaci in termini di Click Through Rate (CTR, percentuali di click) e Open Rate (percentuali di apertura) sono le email transazionali con contenuto personalizzato e mirato, inviate in modo automatico a singoli destinatari. Seguono le newsletter e quindi le DEM (Direct Email Marketing).

A livello territoriale le regioni con la più alta reattività degli utenti all’Email Marketing sono Piemonte, Puglia e Sardegna con percentuali vicine al 30%, fanalini di coda Trentino Alto Adige e Valle D’Aosta.

Dal punto di vista settoriale, invece, è il No Profit a prevalere con il 23% di utenti attivi. Seguono Automotive, Trasporti/Viaggi, Turismo/Hotel (con tassi tra il 16,6% e 12,6%), mentre le altre categorie considerate presentano anche elevate percentuali di utenti inattivi. Segno che bisogna puntare a migliorare gestione anagrafiche e invii.

Infine, per quanto concerne i tempi di apertura dell’email solo il 10,4% lo fa entro la prima ora dalla ricezione della posta, altrettanti (10,2%) nella seconda ora, mentre nell’arco di 12 ore si raggiunge il 58,4% del totale, in 24 ore il 75,1% e in 48 l’86,6%.

______________________________________

ARTICOLI CORRELATI

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!