Vendite online: in Italia +430%

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Sono sempre più numerose le imprese italiane che si lanciano nel commercio elettronico: 3.422 le aziende che usufruiscono di un sistema di vendite su Internet, con una crescita del 429,7%

La Camera di Commercio di Milano, elaborando i dati di registro delle imprese al quarto trimestre 2007, 2006 e 2004, quelli di gennaio 2008 e i dati Istat 2007, ha realizzato una fotografia dello scenario italiano in tema di commercio elettronico. Il settore appare decisamente in salute, con una crescita delle vendite online che, dal 2004 ad oggi, raggiunge quota + 429,7%.

Sono ben 3.422 le imprese di e-commerce attive nel nostro Paese, con una crescita del 36,6% rispetto al 2006.

Le regioni più attive risultano essere Lazio e Campania, con una percentuale di mercato rispettivamente del 17,2% e del 13,5%.

Roma risulta la provincia con la crescita maggiore (318 imprese attive), seguita da Milano e Torino, con rispettivamente 314 e 169 imprese.

I lombardi si sono rivelati i più avvezzi al mezzo elettronico (22% degli italiani che effettuano acquisti online), seguiti dai veneti (9,9%) e dai piemontesi (9%).

Qual è il target medio? Ad effettuare acquisti online sono soprattutto gli uomini (27,2%) e i giovani con una età compresa tra i 25 e i 34 anni (27,6%); non mancano però nella lista anche gli over 75, con una percentuale del 7,7%. Tra i beni e prodotti maggiormente richiesti figurano al primo posto i viaggi e i soggiorni turistici (35,1%), seguiti da libri e riviste (25,4%), abiti e articoli sportivi (23,3%) e per finire, film e musica (23%).