Il Garante semplifica la privacy per le Pmi

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Per le piccole e medie imprese, liberi professionisti e artigiani inizia un periodo più semplice in termini di privacy, per adempimenti amministrativi e contabili

Il Garante della Privacy ha reso pubblici i principi base del provvedimento generale sulla semplificazione delle attività di gestione amministrativa e contabile per le imprese.

Da quanto pubblicato in Gazzetta Ufficiale, infatti, si evince che le categorie dei professionisti e artigiani, ma soprattutto le Pmi, beneficeranno di una semplificazione che di fatto porterà allo snellimento dei moduli e dei documenti necessari quando vengono trattate in generale le informazioni.

In particolare, sono state fornite indicazioni per la redazione di un’informativa unica cumulativa per il trattamento dei dati personali per fini amministrativi e contabili. Nella fattispecie, si potrò redigere una prima informativa sintetica, il cui modello è definito dal Garante, che ha la facoltà di riferirsi ad un testo completo reso disponibile ad esempio attraverso internet, intranet, bacheche, ecc.

L’Autorità ha inoltre invitato tutte le associazioni di categoria di iniziare a costituire dei modelli di informative dedicate alle differenti categorie di trattamento dei dati.

Di fatto quindi, come si legge nella nota del Garante, «L’intervento dell’Autorità prosegue nel percorso di semplificazione degli adempimenti per alcune categorie» e «individua soluzioni concrete per agevolare ulteriormente l’ordinaria attività di gestione amministrativa e contabile in ambito pubblico e privato, soprattutto in quei casi in cui non sono trattati dati sensibili o giudiziari».