Tratto dallo speciale:

Cessione crediti per successioni e fallimenti

di Noemi Ricci

scritto il

Le risposte del vice ministro all'Economia, Luigi Casero, sull'arrivo di una norma sulla cessione dei crediti fiscali nella Legge di Stabilità 2018.

Rispondendo ad un’interrogazione in Commissione Finanze alla Camera sull’ipotesi di una norma in Legge di Bilancio sulla cessione dei crediti fiscali con riferimento ai contribuenti deceduti e alle imprese fallite, il vice ministro all’Economia, Luigi Casero, ha chiarito che:

“Il Governo non prevede di inserire nel prossimo disegno di Legge di Bilancio alcuna norma sulla cessione dei crediti fiscali”.

Il vice ministro, ha poi aggiunto di ritenere che:

“Questo tema debba certamente essere affrontato, in considerazione del fatto che le attuali procedure per stabilire l’inesigibilità dei crediti tributari risultano molto lunghe e non particolarmente efficienti”.

=> Fallimenti: la riforma è legge

In conclusione, rivela il vice ministro, quella in discussione è un’idea che:

“Prevede la cedibilità sul mercato dei crediti fiscali riconducibili a procedure concorsuali, a successioni, o comunque a soggetti non più esistenti, nella consapevolezza di come i risultati dell’attività di riscossione su tali crediti siano generalmente minimi, in quanto le procedure concorsuali non riescono solitamente a recuperare risorse e le eredità comportanti carichi debitori non vengono accettate”.

Casero ha infine precisato che:

“Ulteriori ipotesi in materia apparse sulla stampa (come la rottamazione dell’intero magazzino di crediti inesigibili di Equitalia n.d.r.) attengono solo al dibattito giornalistico“.