Docente fragile: tutele e retribuzioni

Risposta di Barbara Weisz

scritto il

Giosuè chiede:

Sono un insegnante, dichiarato dal medico competente inidoneo temporaneamente alla specifica mansione (senza  un termine di scadenza). Quando posso tornare a insegnare? Avendo un part-time con insufficienti giorni di malattia a coprire l’intero anno scolastico in corso, rischio un licenziamento? In questo periodo sono pagato regolarmente?

L’inidoneità temporale prevede che lei non possa eseguire nessun mansione ma ha diritto alla malattia. Non rischia quindi il licenziamento (periodi di comporto a parte), le normi anti-Covid in questo senso la tutelano.

Se il contratto è a termine, dopo la scadenza dello stesso decade il diritto alla malattia  ma se il contratto è  tempo indeterminato ha diritto al trattamento fino a quando perdura l’inidoneità al lavoro.

Detto questo, la circolare ministeriale dello scorso 4 ottobre prevede che la visita debba essere ripetuta periodicamente alla luce dell’andamento epidemiologico e dell’evoluzione delle conoscenze scientifiche in termini di prevenzione, diagnosi e cura.

=> Quarantena e malattia: tutte le regole caso per caso

Tenga presente che, per i periodi fino al 15 ottobre, il diritto non è al trattamento di malattia, ma l’inidoneità è equiparata alla degenza ospedaliera.  Questa norma, prevista dal Cura Italia, non è però stata ulteriormente prorogata, e quindi da quella data torna il trattamento di malattia.

Risposta di Barbara Weisz

Hai una domanda che vorresti fare ai nostri esperti?

Cerca tra quelle pubblicate oppure

Chiedi all'esperto