Tratto dallo speciale:

UNICO società di capitali e consolidato 2014

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Le novità contenute nelle bozze dei modelli UNICO Sc e Cnm 2014, pubblicati sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

Pronta la bozza del modello UNICO società di capitali e consolidato 2014, da utilizzare per l’anno d’imposta 2013. Tra le novità ci sono il debutto dei criteri di valutazione adottati per i beni iscritti in bilancio e i dati relativi alle minusvalenze di valore superiore a 50 mila euro e gli spazi per le deduzioni destinate a chi investe nelle start up.

Quadro RS

Tante le novità inserite nel Quadro RS di UNICO Sc:

  • un nuovo prospetto per i contribuenti che devono correggere errori contabili derivanti dalla mancata imputazione di componenti negativi nel corretto esercizio di competenza (circolare dell’Agenzia delle Entrate 31/2013);
  • il prospetto denominato “investimenti in start up” destinato a chi intende usufruire dell’agevolazione prevista dal Dl 179/2012, articolo 29, commi da 4 a 8;
  • il prospetto per il bonus destinato a chi ha effettuato interventi relativi all’adozione di misure antisismiche;
  • l’agevolazione fiscale per le piccole e micro imprese localizzate all’interno delle Zone franche urbane (ZFU) situate nelle regioni individuate dall’Obiettivo convergenza e nei Comuni della provincia di Carbonia-Iglesias;
  • il nuovo prospetto che in un’ottica di semplificazione assolve, a partire dalla dichiarazione 2014, agli obblighi di comunicazione dei dati sulle minusvalenze superiori a 5 milioni di euro derivanti da cessioni di partecipazioni che costituiscono immobilizzazioni finanziarie realizzate anche a seguito di più atti di disposizione e sulle minusvalenze sopra i 50 mila euro relative a operazioni su azioni o altri titoli negoziati in mercati regolamentati italiani;
  • sempre in ottica di semplificazione, nell’UNICO 2014, nel Quadro RS debutta l’obbligo di comunicare la variazione dei criteri di valutazione adottati nei precedenti esercizi.

Quadro RF

Nel Quadro RF sono stati inseriti due nuovi codici nelle variazioni in aumento e in diminuzione, per i contribuenti che procedono alla correzione di errori contabili derivanti dalla mancata imputazione di componenti negativi nel corretto esercizio di competenza, secondo le istruzioni fornite dall’Agenzia delle Entrate con la circolare 31/2013.

Quadro TR

Il Quadro TR relativo ai “trasferimenti di residenza” deve essere compilato dai soggetti che optano per la sospensione dell’imposta sulle plusvalenze latenti, in caso di trasferimento della sede nei Paesi UE con i quali esiste un accordo di reciproca assistenza in materia di riscossione dei crediti tributari.

Reti di imprese

Inserito nel modello per le società e enti commerciali residenti e soggetti non residenti equiparati e per le imprese ammesse alla tassazione di gruppo il nuovo codice “59” che identifica le reti di imprese nella Tabella generale di classificazione della natura giuridica per i soggetti residenti, come conseguenza del Dl n. 83/2012 e n. 179/2012 chehanno introdotto la possibilità, per la rete dotata di fondo patrimoniale comune, di acquisire la soggettività giuridica previa iscrizione del contratto di rete nella sezione ordinaria del Registro delle Imprese.

Start up

Gli investimenti nelle start up rientrano in molti Quadri del modello:

  • nel Quadro PN relativo all’imputazione del reddito del trust vengono inserite due nuove colonne per indicare l’ammontare della deduzione per investimenti in start up e le agevolazioni attribuite ai beneficiari;
  • nel Quadro TN, per le imprese che hanno optato per la trasparenza del reddito, trovano spazione due nuove colonne, una per indicare l’ammontare della deduzione per investimenti e una per l’ammontare dell’agevolazione da start up attribuita ai soci;
  • nel Quadro GN vengono create delle colonne specifiche per indicare l’ammontare della deduzione per investimenti in start up ai fini del consolidato e delle agevolazioni attribuite alle consolidate.

Spese agevolate

Nei modelli UNICO Sc e Cnm trovano spazio nei quadri GN/GC e TN i nuovi bonus ristrutturazioni, bonus arredi, riqualificazione energetica e spese relative all’adozione di misure antisismiche in zone ad alta pericolosità (Dl 63/2013).

Noleggio occasionale di barche da diporto

La novità relativa alla tassazione dei proventi da attività di noleggio di imbarcazioni (Dl 69/2013 – c.d. Decreto Fare) trova spazio nella nuova sezione XX del Quadro RQ.

Consolidato nazionale e mondiale 2014

Nel modello UNICO Consolidato nazionale e mondiale (Cnm) 2014, per le società partecipanti al consolidato, viene creato uno spazio dedicato nel Quadro CS per la correzione degli errori contabili derivanti dalla mancata imputazione di componenti negativi. Nel Quadro CS viene inoltre inserito un nuovo prospetto per indicare le spese sostenute per gli interventi sugli edifici che si trovano nelle zone sismiche e le detrazioni da risparmio energetico. I Quadri NX e MX si arricchiscono del prospetto denominato “Investimenti in Start-up innovative” per coloro che intendono usufruire dell’agevolazione. Negli stessi Quadri va indicato l’ammontare della plusvalenza e l’importo la cui tassazione può essere sospesa in caso di società che trasferiscono la residenza all’estero e optano per la sospensione o rateazione del versamento della “exit tax”. Nelle apposite colonne del quadro CS va poi indicata l’imposta sospesa e l’imposta rateizzata. Per maggiori informazioni consulta il comunicato dell’Agenzia delle Entrate.