Partite IVA: invio telematico entro 1° marzo 2010

di Noemi Ricci

scritto il

Ancora una settimana di tempo per trasmettere la comunicazione annuale dei dati IVA, il cui invio telematico deve essere effettuato entro il primo marzo

Tempo di scadenze fiscali per i contribuenti titolari di partita IVA: la comunicazione dei dati IVA relativa al 2009 deve essere inviata via Web entro il prossimo lunedì 1° marzo.

La trasmissione del modello IVA può essere effettuata dal contribuente o da un intermediario abilitato, ma sempre per via telematica.

L’Agenzia delle Entrate messo a disposizione i servizi telematici consueti: Entratel (invio del modello 770 per più di venti soggetti e per chi si avvale di un intermediario); Fisconline (invio del 770 per non più di 20 soggetti e per chi non è tenuto a presentare la dichiarazione dei sostituti d’imposta).

Non sarà possibile correggere né integrare dati già inviati mediante la comunicazione, per cui è bene prestare attenzione a quanto dichiarato poichè – in caso di omessa comunicazione o invio di dati inesatti o incompleti – sono previste sanzioni amministrative che vanno da un minimo di 258 euro a un massimo di 2.065 euro.

La scadenza per l’obbligo della comunicazione della dichiarazione annuale riguarda tutti i titolari di partita IVA, anche coloro che nel corso dell’anno non hanno eseguito operazioni imponibili o non sono tenuti a procedere alle liquidazioni periodiche, sono però previste alcune classi di esenzioni.

La comunicazione è prevista dalla normativa europea e consente il calcolo delle “risorse proprie” che ciascuno Stato UE deve versare al bilancio comunitario.