Tratto dallo speciale:

730 ai sostituti d’imposta: proroga al 16 maggio

di Barbara Weisz

scritto il

Proroga dal 30 aprile al 16 maggio per i contribuenti che presentano il 730 ai sostituti d'imposta, resta il 31 maggio la scadenza per gli altri: il decreto del governo.

Ci sono due settimane in più di tempo per i contribuenti che presentano il modello 730 attraverso i sostituti d’imposta (imprese o enti previdenziali): la scadenza, che doveva essere oggi, 30 aprile, slitta al prossimo 16 maggio.

Lo ha stabilito un decreto della presidenza del Consiglio dei ministri, firmato lo scorso 26 aprile e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di oggi, 30 aprile.

=> Leggi la Guida al Modello 730 consegnato al sostituto d’imposta

Il sostituto d’imposta consegnerà poi al contribuente a cui ha prestato assistenza fiscale la copia della dichiarazione e il prospetto di liquidazione entro il 14 giugno 2013 (anche qui c’è una proroga, il precedente termine era il 31 maggio).

Scarica il Modello 730/2013

Scarica le Istruzioni

Ricordiamo che il sostituto d’imposta deve aver specificamente comunicato disponibilità a fornire assistenza fiscale entro il 15 gennaio.

I contribuenti che hanno ricevuto questa comunicazione dal datore di lavoro o dal proprio ente previdenziale e che intendono avvalersi della relativa assistenza devono consegnare al sostituto d’imposta il 730 compilato e la scheda con la destinazione dell’8 e del 5 per mille, senza allegare nessuna documentazione aggiuntiva.

=> Dipendente e partita IVA: ecco come scegliere fra 730 o Unico

La proroga riguarda solo coloro che presentano il 730 attraverso i sostituti d’imposta: per tutti gli altri contribuenti che presentano il 730 (rivolgendosi ad esempio ai Caf, o ai professionisti abilitati), la scadenza resta il 31 maggio. In questo caso, alla dichiarazione vanno allegati i documenti, anche in fotocopia, che attestino i dati inseriti in dichiarazione (come il Cud o le spese portate in deduzione o in detrazione, leggi qui).

 

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito