Tratto dallo speciale:

Dogane: accertamenti esecutivi dal 28 marzo

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Entreranno in vigore dal 28 marzo 2013 le nuove disposizioni dell'Agenzia delle Dogane che prevedono accertamenti esecutivi in 10 giorni: i riferimenti normativi.

Le nuove regole dell’Agenzia delle Dogane sugli accertamenti esecutivi previste dal Decreto Semplificazioni Fiscali (D.L. n. 16/2012) entreranno in vigore solo dopo il 28 marzo 2013, nel rispetto dello Statuto del Contribuente.

=> Leggi: Dogane, accertamento esecutivo in 10 giorni

La precisazione è arrivata dalla stessa Agenzia delle Dogane e dei Monopoli con la nota di protocollo n. 12035 del 1° febbraio.

Ci stiamo riferendo alle nuove norme che prevedono il pagamento da parte del contribuente dopo solo 10 giorni dalla data della notifica (scopri come sospendere l’accertamento esecutivo).

Il provvedimento attuativo n. 3204 del 21.01.2012 dell’Agenzia delle Dogane e della Ragioneria dello Stato aveva invece stabilito che la norma che fa diventare esecutivi gli atti di accertamento emessi dall’Agenzia delle Dogane in soli dieci giorni entrasse in vigore dal 28 gennaio 2013.

=> Leggi come effettuare le dichiarazioni doganali online

Ora invece la data per l’applicazione delle nuove regole sugli accertamenti per le violazioni doganali in materia di dazi o IVA all’importazione è spostata al 28 marzo 2013. Comportando la disposizione notevoli modifiche per gli adempimenti a carico dei contribuenti, l’Amministrazione ha ricordato agli uffici periferici di far passare i consueti 60 giorni dalla data di entrata in vigore delle nuove norme previsti all’articolo 3, comma 2 dello Statuto del Contribuente..

=> Approfondisci le norme sull’accertamento esecutivo

I Video di PMI

PMI.it incontra Hevolus