Beni ai soci, proroga al 30 novembre

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Proroga in arrivo per le nuove agevolazioni fiscali per l’assegnazione di beni ai soci da parte delle imprese previste dalla Legge di Stabilità: i dettagli.

Più tempo per accedere alle nuove agevolazioni fiscali per l’assegnazione di beni ai soci da parte delle imprese previste dalla Legge di Stabilità 2016 (commi da 115 a 120 della legge 208/2015): arriva con il decreto semplificazioni la proroga al 30 novembre 2016.

=> Beni ai soci, come ottenere il bonus

Si tratta della possibilità di assegnare o cedere ai soci beni immobili e beni mobili iscritti nei pubblici registri pagando mini imposta sostitutiva sui redditi e sull’imposta regionale attività produttive (IRAP) con aliquota pari all’8% (10,5 % per le società non operative o in perdita in 2 su 3 degli esercizi precedenti).

A chiedere la proroga erano state le associazioni di categoria dei professionisti, visti gli adempimenti richiesti.

Tale proroga, se venisse confermata, non comporterebbe alcun onere per l’Erario in quanto il termine per il versamento della prima rata, pari al 60% delle imposte sostitutive dovute era già previsto dalla Legge di Stabilità per il 30 novembre 2016. Il restante 40% dovrà essere versato entro il 16 giugno 2017.

=> La tassazione dei beni aziendali ai soci per uso privato

Le società possono fruire dell’agevolazione in relazione a:

  • beni immobili diversi da quelli utilizzati esclusivamente per l’esercizio dell’attività d’impresa;
  • beni mobili iscritti in pubblici registri, non utilizzati come beni strumentali nell’attività propria dell’impresa.

Non rientrano nel regime di favore, invece, le quote di partecipazione in società.