Tratto dallo speciale:

False e-mail Agenzia Entrate: oggetto e contenuto

di Chiara Basciano

scritto il

Attenzione alle false e-mail dell'Agenzia delle Entrate che stanno circolando riguardanti un possibile indebitamento finanziario, sono una truffa ai danni dei contribuenti: i dettagli.

Con un comunicato stampa l’Agenzia delle Entrate mette in guardia i contribuenti da possibili email che abbiano come oggetto “Comunicazioni in merito a indebitamento” e soprattutto raccomanda di non aprire i relativi allegati: non si tratta di comunicazioni ufficiali del Fisco, ma di possibili truffe. Era già successo in passato, si tratta di messaggi di posta elettronica che sfruttano la paura dei contribuenti nei confronti dei controlli fiscali per operare delle truffe ai loro danni.

=> Cybercrime, strategie di difesa per PMI

Il contenuto del messaggio riguarda un possibile indebitamento finanziario, ovvero presunte pendenze con il dipartimento finanziario. Si tratta di comunicazioni fraudolente, non inviate dall’Agenzia delle Entrate e i cui allegati potrebbero contenere virus dannosi per il proprio computer.

Testo della falsa e-mail

Di seguito il testo dell’e-mail che nei scorsi giorni è stata recapitata a molti contribuenti:

“Egregio contribuente,

Ci affrettiamo a comunicare che per il 3° trimestre 2015 Lei ha indebitamento con dipartimento finanziario. In caso di mancata liquidazione di debito entro una settimana dopo il ricevimento di avviso saremo costretti a rinviare la causa all’ufficiale giudiziario e compilare la causa di riscossione dei fondi dal Suo conto corrente. Il numero del Suo atto №IT69119495 allegato nella comunicazione”.

=> Cyber crime, Italia nel mirino

In calce all’email sono riportati i numeri dei centralini realmente esistenti negli uffici toscani dell’Agenzia, estranei però all’invio, che nei giorni scorsi hanno ricevuto numerose telefonate allarmate per la posta elettronica ricevuta.

 Fonte: Agenzia delle Entrate.

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito