Tratto dallo speciale:

Pensioni invalidità sospese da ottobre

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Sospese da ottobre le pensioni di invalidità civile ritenute dall'INPS indebite perché i titolari risultano assenti ingiustificati alle visite di revisione.

Prossima al via la sospensione delle pensioni di invalidità civile ritenute dall’INPS indebite per carenza dei requisiti sanitari. Lo stop sulle prestazioni economiche d’invalidità verrà effettuato dall’INPS a partire dal prossimo mese di ottobre con riferimento agli assegni percepiti dai soggetti titolari che sono stati convocati a visita di revisione a partire dal mese di marzo 2015 e non si sono presentati, senza peraltro fornire una giustificazione. Si tratta delle prime visite effettuate dall’INPS dopo l’entrata in vigore della legge n. 114/2014.

Dandone notizia, l’Istituto precisa che si tratta delle sole convocazioni regolarmente effettuate, mentre:

“In tutti gli altri casi nei quali la spedizione abbia fatto registrare anomalie nella consegna (indirizzi insufficienti, sconosciuti o errati), prima di procedere alla sospensione sarà effettuata presso le sedi territoriali una puntuale verifica della correttezza degli indirizzi comunicati dagli assistiti e registrati nelle banche dati dell’Istituto”.

In più:

“Nel caso in cui l’assenza a visita sia stata determinata da cause di particolare gravità che ne abbiano reso impossibile la tempestiva comunicazione alla competente Commissione medico-legale, i soggetti  destinatari del provvedimento di sospensione potranno prendere contatti con la Commissione stessa per verificare la possibilità di concordare una nuova visita”.

.

I Video di PMI

Consultazione dei sussidi di disoccupazione INPS