Gestione Separata e Artigiani: requisiti indennità 600 euro

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Lorenzo chiede

Data l’emergenza COVID-19, mi sono iscritto alla gestione separata INPS pensando fosse obbligatoria per il bonus 600 euro in merito all’attività di artigiano che svolgo. Ma se sono già iscritto alla previdenza della mia categoria di artigiani e commercianti devo anche essere iscritto alla gestione separata per la richiesta di questa una tantum o posso annullare l’iscrizione?

Barbara Weisz risponde

Il requisito rilevante, per quanto la riguarda, è rappresentato dall’appartenenza alla gestione artigiani. L’indennizzo spetta ai lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali INPS, fra cui appunto la gestione artigiani: è vero che non si può essere iscritti anche ad altre forme previdenziali obbligatorie, ma la gestione separata in questo senso rappresenta un’eccezione.

=> Gestione separata INPS: aliquote contributive 2020

Il riferimento legislativo preciso è l’articolo 28 del dl 18/2020 (il Cura Italia), che riconosce l’indennità di 600 euro ai «lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Ago, non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, ad esclusione della Gestione separata».

Lei scrive di essere iscritto alla gestione artigiani, quindi rispetta il requisito sopra indicato e ha diritto al bonus indipendentemente dal fatto che si sia iscritto anche alla gestione separata (adempimento che, in effetti, non era necessario, ma che comunque non rileva ai fini del diritto).