Detrazione trasporto pubblico nel 730

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Guido chiede

Ho contratto, unitamente a mia moglie, un abbonamento al trasporto pubblico: devo indicare nell’apposita casella l’importo effettivamente speso (€ 960) o quello massimo detraibile (€250)?

Barbara Weisz risponde

Nella dichiarazione dei redditi deve indicare il tetto massimo di spesa, che è pari a 250 euro, sul quale viene calcolata la detrazione del 19% introdotta dalla legge di Bilancio 2018. In base a quello che scrive, lei avrà diritto alla detrazione massima, che è pari a 47,50 euro (il 19% di 250).

Le ricordo che per il bonus trasporto pubblico il tetto massimo di 250 euro si riferisce al singolo contribuente oltre che al singolo abbonamento. Ma se un contribuente paga sia il proprio abbonamento sia quello di un familiare a carico, ha comunque diritto alla detrazione fino a un massimo di 250 euro di spesa.

=> Detrazioni spese di trasporto

Se invece un singolo abbonamento è pagato da più contribuenti (ad esempio, due genitori che sostengono insieme la spesa per il figlio), la spesa totale (ripartita fra le due dichiarazioni) non potrà superare i 250 euro. Esempio: abbonamento del figlio da 400 euro. La spesa massima detraibile resta a 250 euro, che i due genitori ripartiscono nelle rispettive dichiarazioni.

Nel 730, queste spese si indicano nei righi da E8 a E10, con il codice spesa 40.

Un utile documento di prassi è rappresentato dalla circolare dell’Agenzia delle Entrate del 31 maggio 2019.