Dichiarazione dei Redditi: in scadenza UNICO e 730

di Barbara Weisz

scritto il

Ultima scadenza per UNICO Persone Fisiche e Società, nonchè per il Modello 730/2013 senza sostituto d'imposta: CAF flessibili sul termine di consegna.

Ultima settimana per le dichiarazioni dei redditi: entro lunedì 30 settembre chi non l’avesse ancora fatto deve presentare il modello UNICO (persone fisiche e società); stesso termine, per quest’anno, anche per il Modello 730 dei lavoratori dipendenti e pensionati senza sostituto d’imposta il cui esito contabile è a credito (con consegna flessibile rispetto alla data di scadenza). Stessa scadenza anche per la presentazione del modello IRAP da parte dei contribuenti con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare, e per la Dichiarazione IVA annuale (per i contribuenti obbligati all’adempimento IVA).

Modello 730

Fino al 30 settembre, per i contribuenti a credito, con redditi da lavoro dipendente, assimilati o da pensione ma privi di sostituto d’imposta (caso classico: hanno perso il lavoro). Grazie al Decreto Fare, invece del Modello UNICO possono presentare il 730, utilizzando la casella “situazione particolari“. Dall’anno prossimo questa possibilità andrà a regime e i termini saranno quelli tradizionali del 730.I potenziali interessati 2013 sono circa 400mila, ma ad una settimana dal termine ai CAF si sono presentati circa 120mila contribuenti. Per promuovere questa opzione continueranno ad elaborare il 730 per situazione particolari anche dopo la scadenza del 30 settembre. Resta però inprorogabile il termine del 25 ottobre entro cui i CAF devono trasmettere telematicamente le dichiarazioni all’Agenzia delle Entrate, senza considerare i tempi tecnici di elaborazione e tramissione dati.

Modello UNICO

La scadenza del 30 settembre riguarda le persone fisiche che non hanno presentato il modello in formato cartaceo in luglio o che sono comunque tenute alla presentazione telematica, nonchè le società di persone e le società di capitali (vai ai software di compilazione). I contribuenti che non rispettano il termine del 30 settembre, hanno ancora 90 giorni per presentare una dichiarazione valida con sanzione ridotta di 25 euro. Chi non paga tale sanzione  si vedrà applicare dall’Agenzia delle Entrate multa piena da 258 a 1.032 euro. Oltre i 90 giorni, la dichiarazione si considera omessa.  I modelli da presentare entro il 30 settembre sono: UNICO PF (Persone Fisiche), SP (Società di Persone), SC (Società di Capitali), ENC (Enti Non Commerciali).

 

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito