Cessione crediti sospette: online le regole di sospensione

di Redazione PMI.it

scritto il

Criteri e modalità per la sospensione delle cessioni anomale di crediti d'imposta per bonus edilizi inviate all’Agenzia delle Entrate: nuovo provvedimento.

Un nuovo provvedimento dell’Agenzia delle Entrate («Definizione dei criteri e delle modalità per la sospensione, ai sensi dell’articolo 122-bis del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, introdotto dall’articolo 2 del decreto-legge 11 novembre 2021, n. 157, delle comunicazioni delle cessioni, anche successive alla prima, e delle opzioni inviate all’Agenzia delle entrate ai sensi degli articoli 121 e 122 del decreto legge 19 maggio 2020, n. 34»), chiarisce le modalità operative con cui il Fisco potrà adottare il blocco delle opzioni di cessione del credito che risultino anomale, presentando profili di rischio:

Il riferimento è alle nuove disposizione del Decreto Antifrode (Dl 157/2021), che introduce nuovi controlli per scongiurare abusi fiscali per quanto concerne i bonus edilizi. La notifica di sospensione si effettua entro cinque giorni lavorativi  dall’invio della Comunicazione di cessione del credito e si protrae al massimo per 30 giorni. I segnali di anomalia (dati afferenti o analoghe cessioni effettuate in precedenza) derivano dal confronto con i dati in Anagrafe tributaria o comunque in possesso dell’Amministrazione finanziaria.

=> Calcolo cessione del credito

Se, in esito alle verifiche effettuate, sono confermati gli elementi che hanno determinato la sospensione, l’Agenzia delle entrate rende noto l’annullamento degli effetti della comunicazione al soggetto che l’ha trasmessa, con la relativa motivazione; in tal caso, la comunicazione si considera non effettuata.

Diversamente, o comunque decorso il periodo massimo di sospensione, le comunicazioni si considerano effettuate e producono gli effetti previsti di legge previsti. In questo caso, il termine finale di utilizzo del credito è prorogato per un periodo pari a quello della sospensione subita.

Alla luce della nuova procedura di cessione credito, per le cessioni successive alla prima, il cessionario può accettare il credito decorsi 5 giorni lavorativi dalla ricezione della Comunicazione.