Un sito online per calcolare il Superbonus 110%

di Barbara Weisz

scritto il

ANCE offre un simulatore per calcolare il Superbonus 110% spettante con la stima dei costi a preventivo e tutte le procedure da seguire: come funziona.

Basta indicare gli interventi edilizi da effettuare, il numero degli immobili e la loro tipologia: si otterrà una stima dell’importo del Superbonus al 110% utilizzabile, con un riepilogo dei passaggi chiave e degli adempimenti per ottenerlo, dalla consulenza del progettista all’ultimazione dell’esecuzione. E’ uno strumento online messo a disposizione da ANCE, l’associazione dei costruttori edilizi. Consente quindi di valutare accessibilità e sostenibilità dei lavori che danno diritto al Superbonus 110.

Il sito dedicato alla simulazione (quantobonus110.ance.it) è accessibile anche dalla home page ANCE ed è organizzato ponendo una serie di domande (tipologia di immobile, esistenza di pertinenze, interventi da eseguire), che consentono di fornire gli elementi per calcolare le soglie di credito ottenibile. Si forniscono anche utili indicazioni sulle procedure da seguire e sulle opzioni per la cessione del credito e lo sconto in fattura, ad uso dei privati o degli amministratori di condominio ma anche delle aziende di costruzione, che possono così eseguire analisi veloci sulla fattibilità dei lavori e sull’entità economica dell’agevolazione spettante.

Lo strumento è di facile e veloce utilizzo e le prime schede hanno anche una funzione informativa, che consentono di chiarire dubbi o di escludere coloro che non hanno diritto al Superbonus. Ci sono anche link a strumenti di informazione, come il sito dedicato all’Ecosismabonus, messo a punto da diverse associazioni imprenditoriali e professionali, oppure la Guida ANCE. Per il calcolo dell’agevolazione spettante si indicano gli interventi trainanti (che vengono spiegati) e le opere da eseguire con il dettaglio delle unità immobiliari (menù a tendina ne consentono una facile selezione).

Il calcolatore fornisce i massimali (a titolo di Superbonus) con le varie voci che li compongono, e un quadro delle procedure da attivare. Si possono poi selezionare le modalità di utilizzo: detrazione in dichiarazione dei redditi, cessione del credito, sconto in fattura. Una scheda di riepilogo, scaricabile in PDF, rappresenta un valido strumento di confronto per chiedere un preventivo (per ogni intervento indica la somma utilizzabile).