Liquidazioni IVA prorogate al 10 aprile

di Barbara Weisz

scritto il

Liquidazioni IVA il 10 aprile, Spesometro ed Esterometro a fine mese, a maggio adempimenti IVA per vendita online di smartphone e pc e comunicazioni su cessioni estere.

Pioggia di proroghe IVA decise dal Ministero delle Finanze: slittano le scadenze fiscali originariamente fissate in febbraio per Spesometro, Esterometro e dichiarazioni periodiche IVA. Nei primi due casi l’appuntamento è rimandato al 30 aprile, per le comunicazioni IVA la nuova data è il prossimo 10 aprile.

Il decreto è stato firmato dal ministro dell’Economia, Giovanni Tria. Ecco nel dettaglio come slittano le scadenze dopo questa proroga dell’ultimo minuto.

  • Spesometro: la comunicazione dei dati sulle fatture emesse e ricevute nel secondo semestre 2018, che originariamente doveva essere effettuata entro il 28 febbraio, slitta al 30 aprile.
  • Esterometro: due mesi in più, sempre con termine al 30 aprile, per le comunicazioni dei dati relativi a cessioni di beni e prestazioni di servizi verso e da soggetti esteri.
  • Liquidazione periodiche IVA: qui la proroga è più contenuta, c’è un mese abbondante in più per la comunicazione delle liquidazioni periodiche relative al quarto trimestre 2018. La scadenza originaria del 28 febbraio slitta al 10 aprile.

Quest’ultima proroga è la maggior novità contenuta nel provvedimento (erano già stati annunciati i rinvii di Spesometro ed Esterometro), e va incontro a una precisa richiesta dei commercialisti.

C’è una proroga anche per i soggetti che facilitano le vendite a distanza di smartphone, pc, tablet e console da gioco mediante l’uso di interfacce elettroniche (piattaforma digitale, sito web): per i marketplace di Elettronica di Consumo, slitta al 16 maggio (rispetto alla scadenza originaria del 16 aprile) il versamento IVA relativo ai primi tre mesi 2019, ma con maggiorazione dello 0,40% mensile.

C’è invece tempo fino al 31 maggio per le comunicazioni dei dati relativi a cessioni di beni e prestazioni di servizi verso e da soggetti esteri (esterometro, art. 1, comma 1,) relative ai mesi di marzo e aprile.