Scadenze, conguaglio IVA alle porte

di LavoroImpresa

scritto il

Entro il prossimo 16 marzo i contribuenti IVA sono tenuti a versare all'Erario l'imposta sul valore aggiunto relativa al 2009 e risultante dalla dichiarazione annuale.

Il versamento è dovuto nel caso in cui il relativo importo superi euro 10,33.

Il contribuente può versare in un'unica soluzione oppure rateizzare il debito. Le rate devono essere di pari importo e la prima rata deve essere versata entro il termine previsto per il versamento in unica soluzione. Le successive vanno versate entro giorno 16 di ogni mese e comunque entro il 16 novembre.

Le rate successive alla prima devono essere rivalutate dell'interesse fisso stabilito nella misura dello 0,33% mensile.

Il versamento va effettuato tramite modello F24 con modalità  telematiche utilizzando il codice tributo 6099 – Versamento IVA sulla base della dichiarazione annuale.

In definitiva il contribuente è tenuto al versamento dell'imposta osservando il seguente calendario:

  • Liquidazione periodica: il pagamento va effettuato entro giorno 16 del mese successivo a quello di riferimento (contribuenti mensili) ovvero entro giorno 16 del secondo mese successivo al trimestre di riferimento (contribuenti trimestrali). Per il solo mese di agosto la data di scadenza slitta a giorno 20;
  • Acconto relativo al mese di dicembre o del conguaglio annuale: entro il 27 dicembre;
  • Conguaglio in sede di dichiarazione annuale: entro il 16 marzo dell’anno successivo.