For.Te. per la formazione gratuita dei dipendenti: le opportunità 2018

di Redazione PMI.it

scritto il

I vantaggi della formazione continua per le imprese italiane con i finanziamenti del fondo interprofessionale For.Te: gli avvisi 2018 e il roadshow in tutta Italia.

Investire nella formazione del personale rappresenta oggi più che mai un valore aggiunto per le imprese italiane, perché un aggiornamento costante delle competenze contribuisce a svecchiare i processi interni e ad accrescere la competitività sul mercato. A far da leva al vantaggio competitivo sono anche gli incentivi per la formazione continua, che in Italia sono fruibili attraverso il sistema dei Fondi Interprofessionali.

Finanziati dal contributo INPS obbligatorio per la disoccupazione involontaria, versato dalle imprese con dipendenti, i Fondi possono essere considerati un tesoretto, una risorsa gratuita che consente alle aziende di investire nel capitale umano, programmando anche percorsi formativi ad hoc in base alle diverse esigenze aziendali

Finanziamenti 2018 For.Te.

Nell’ambito dei Fondi Paritetici Interprofessionali nazionali, le PMI e le grandi imprese del Terziario possono contare sulle soluzioni proposte da For.Te., che tra i soci fondatori annovera Confcommercio, Confetra, CGIL- CISL e UIL. Un partner storico delle imprese italiane, un vero pilastro della formazione continua con oltre 126.000 aziende aderenti e più di 1.200.000 lavoratori coinvolti.

Queste cifre dimostrano come l’adesione al Fondo per la formazione continua rappresenti una notevole occasione di crescita e un’opportunità per diffondere buone pratiche formative all’interno del tessuto produttivo italiano, come spiega Paolo Arena, Presidente di For.Te.:

È fondamentale che le aziende si mettano in gioco per sostenere percorsi formativi efficaci e dinamici, in linea con la modernizzazione del mercato del lavoro e l’incremento della produttività.  La formazione continua non è un optional, è un importante leva strategica che permette alle imprese e ai lavoratori di competere e stare sul mercato.

For.Te. intende contribuire attivamente allo sviluppo delle imprese ed al raggiungimento dell’obiettivo di occupabilità dei lavoratori, ponendosi quale partner delle aziende per far crescere i talenti e quindi far crescere le aziende.

Avvisi

Al fianco delle aziende nazionali, Fondo For.Te. ha consentito di erogare finanziamenti per oltre 500 milioni di euro dal 2005 al 2017, con una crescita costante delle risorse a disposizione. Soltanto per il 2018 gli stanziamenti ammontano a ben 82 milioni di euro, distribuiti attraverso 7 Avvisi pubblici alcuni dei quali già emanati ed altri in via di pubblicazione.

Avvisi emanati

Avvisi in corso di emanazione

Oltre all’offerta di voucher formativi per la formazione individuale a catalogo e ai finanziamenti per i piani formativi “su misura”, l’anno in corso vede anche alcune novità: l’attivazione di iniziative di supporto economico per promuovere piani formativi dedicati all’innovazione tecnologica e al comparto socio-sanitario.

Come aderire al Fondo For.Te.

L’adesione a For.Te. è volontaria e non comporta oneri per le aziende. Le imprese possono accedere ai finanziamenti per la formazione dei dipendenti partecipando agli Avvisi, oppure presentando un determinato progetto formativo direttamente al Fondo.

Per iscriversi a For.Te. è sufficiente riportare il codice specifico “FITE” nella denuncia UNIEMENS (ex DM/10), obbligatoria per le aziende a partire dal 2010, inserendolo nella sezione “Posizione Contributiva, Denuncia Aziendale, Fondo Interprofessionale, Adesione” e indicando il numero dei dipendenti (tra quadri, impiegati e operai) interessati dall’obbligo contributivo. Le aziende del comparto agricolo possono aderire utilizzando il modello trimestrale DMAG e selezionando “FORTE” nella sezione dei Fondi Interprofessionali.

Tieniti For.Te. Roadshow

For.Te. sostiene le imprese anche attraverso iniziative volte a sensibilizzare sui vantaggi della formazione continua: anche per il 2018 è in programma l’evento itinerante “Tieniti For.Te. Roadshow”, una serie di incontri multimediali in varie località della Penisola per informare le aziende e illustrare i benefici reali ottenuti attraverso la formazione.

Le città che ospiteranno le tappe del Roadshow sono numerose:

  • Firenze 26 giugno;
  • Palermo 5 luglio;
  • Torino 18 settembre;
  • Cagliari 11 ottobre;
  • Bari 16 ottobre;
  • Roma 20 novembre.

Ciascun incontro sarà condotto da Anthony Smith, Business coach e speaker motivazionale per aziende del panorama italiano ed internazionale, in grado di fornire un contributo innovativo alla diffusione della cultura della formazione continua.

Possono partecipare agli eventi tutte le aziende del tessuto imprenditoriale italiano, comprese le imprese che sono già iscritte al Fondo ma non hanno ancora avuto l’occasione di partecipare agli Avvisi.

Per iscriversi è sufficiente registrarsi direttamente sul sito web di Fondo For.Te.