Tratto dallo speciale:

Imposta sostitutiva cripto-attività: proroga versamenti a novembre

di Teresa Barone

28 Settembre 2023 11:05

Confermato lo slittamento al 15 novembre per il versamento dell’imposta sostitutiva al 14% sulle cripto-attività detenute al 1° gennaio: cosa cambia.

Slitta al 15 novembre 2023 il versamento dell’imposta sostitutiva delle cripto-attività, la cui scadenza era prevista per il 30 settembre.

A prevederlo è il Decreto Proroghe approvato dal Governo, durante il Consiglio dei Ministri del 27 settembre.

Cripto-attività: il quadro aggiornato

Si conferma dunque l’atteso posticipo della scadenza di pagamento dell’imposta agevolata – prevista dalla Legge di Bilancio 2023 – per la rideterminazione del valore fiscale delle cripto-attività al 1° gennaio 2023. Una forma di regolarizzazione retroattiva che evita l’imposta maggiorata introdotta dalla Manovra.

Come stabilisce la normativa, infatti, il possesso di cripto-attività genera l’obbligo di compilazione del quadro RW, mentre per accedere al regime agevolato è necessario versare l’imposta sostitutiva del 14%.

L’imposta può essere dilazionata fino a un massimo di tre rate annuali di uguale importo, versando anche gli interessi nella misura del 3%.

=> Cripto-attività: codici tributo F24 Elide per la sanatoria

Per coloro che pagano l’imposta dovuta senza tenere conto del valore relativo alla determinazione delle plusvalenze con la cessione delle cripto-attività, si rammenta, non è previsto il rimborso dell’imposta pagata.