BTP Italia per piccoli investitori: condizioni e rendimenti

di Redazione PMI.it

scritto il

Guida al titolo di Stato BTP Italia per i piccoli risparmiatori privati anti-inflazione: condizioni di investimento e rendimenti in tempo reale.

I BTP Italia (Buoni del Tesoro Poliennali indicizzati all’inflazione italiana) sono strumenti finanziari riservati ai risparmiatori privati. Acquistare titoli di Stato è da sempre la scelta di investimento delle famiglie e dei risparmiatori con bassa propensione al rischio, perché lo scenario di un possibile default di Stato – l’unico caso in cui davvero ci si va a perdere – non è una prospettiva credibile. In più, il BTP Italia è a prova di inflazione.

Vediamone le caratteristiche salienti e i rendimenti in tempo reale.

BTP Italia: condizioni e vantaggi

Il BTP Italia è nato proprio per i piccoli e per questo riserva particolari vantaggi. Come per tutte le ultime emissioni, le condizioni del titolo di stato restano le stesse: indicizzazione all’inflazione, protezione in caso di deflazione, cedole semestrali indicizzate, premio fedeltà per coloro che acquistano in collocamento e tengono il Btp Italia fino alla scadenza (lotto minimo da mille euro).

Come investire in BTP Italia

Per i BTP Italia, il collocamento avviene con una procedura specifica che utilizza la tecnologia del MOT (il mercato secondario, ma in questo caso è una transazione da mercato primario, che avviene sostanzialmente sull’infrastruttura del Mot), ad un prezzo alla pari (minimo mille euro di investimento) e con tasso per la cedola annua fissato al termine del periodo di collocamento. Di seguito le caratteristiche fondamentali del titolo.

  • Durata: da 4 a 8 anni.
  • Tasso reale annuo minimo garantito.
  • Cedole semestrali calcolate sul capitale rivalutato.
  • Recupero inflazione: rivalutazione del capitale ogni sei mesi.
  • Capitale nominale garantito a scadenza, anche in caso di deflazione.
  • Premio Fedeltà per chi acquista in collocamento e conserva il titolo fino a scadenza (4 per mille lordo sul valore nominale dell’investimento).

I risparmiatori possono acquistare direttamente il titolo attraverso il proprio home banking (è una delle differenze fondamentali con gli altri titoli di stato, per i quali bisogna rivolgersi invece agli intermediari), oppure in banca o da un intermediario abilitato. Il calendario dei collocamenti dei titoli di stato è pubblicato sul portale del dipartimento delle Finanze.

Rendimenti del BTP Italia

I BTP Italia hanno rendimenti contenuti ma sicuri, pagano cedole fisse e prevedono un premio fedeltà per chi mantiene l’investimento fino alla scadenza prefissata. Inoltre, sono protetti dall’inflazione e dalla deflazione. Ad esempio, l’11 aprile scatta la cedola semestrale del BTp Italia 2024 (ISIN: IT00055174906), fissata allo 0,4% annuo. La rivalutazione è stata fissata al 3,551%, che tradotto significa 35,51 euro in più per ogni mille euro investiti, oltre alla cedola fissa lorda di 2,071 euro.  Ma ci sono in vista anche rendimenti maggiori per altri titoli. Prendiamo ad esempio il BTP Italia 2025 (con scadenza 26 maggio 2025): il tasso cedolare è pari all’1,40%.

Rendimenti in tempo reale

Di seguito, i tassi delle cedole degli ultimi BTP Italia emessi ed il rendimento effettivo secondo l’ultima rilevazione.

Titolo

Ultimo Prezzo

Cedola

104.165 1.45
104.801 0.5
104.956 0.45
105.17 0.25
105.36 0.4
105.51 0.35
108.5 1.4
106.13 0.55
106.7 0.65

La remunerazione semestrale è data dalla somma della cedola più la quota di rivalutazione del capitale del periodo di riferimento:

Remunerazione Semestralet = Cedolat+ Rivalutazione Capitalet