Tratto dallo speciale:

Occasione per aziende automobilistiche in Arabia Saudita

di Redazione PMI.it

scritto il

Opportunità per le aziende italiane dell'Automotive in Arabia Saudita, dove è in atto un forte piano di investimenti: il punto alla conferenza di Riad.

L’Arabia Saudita si appresta a diventare un rilevante produttore automobilistico, nel contesto della strategia di sviluppo nazionale di lungo termine (leggi di più). Il piano, supportato da budget di investimento miliardari, possono costituire una ottima opportunità per le aziende italiane del settore.

Conferenza a Riad

Dal 17 al 18 novembre 2013 si terrà una conferenza dedicate al settore a Riad, la capitale dell’Arabia Saudita. Sono invitate a partecipare  delegazioni di aziende europee del settore, anche con la possibilità di partecipare come relatori; sono particolarmente incentivate le aziende  produttrici di autoveicoli e di componentistica, nonché fornitori di servizi di logistica, formazione, consulenza, progettazione nel settore Automotive.La scadenza per la partecipazione all’evento è fine settembre. La prima giornata sarà  suddivisa in quattro panel di discussione dedicati a distretti industriali, case automobilistiche, componentistica e logistica; la seconda giornata sarà dedicata al B2B tra aziende europee ed operatori sauditi.

Report Automotive

In occasione dell’evento sarà realizzata una pubblicazione dedicata al settore Automotive in Europa, distribuita ai partecipanti e diffusa a livello di istituzioni, investitori e ambiente imprenditoriale saudita. Le società interessate alla pubblicazione gratuita di un articolo sulla rivista possono contattare, entro il entro 30 settembre 2013,  KS-Italia (società per l’internazionalizzazione delle imprese in Medio Oriente) all’indirizzo info@ksitalia.com.

La conferenza è organizzata da “EU–GCC Invest”, iniziativa congiunta delle Camere di Commercio di nazioni del Golfo ed europee, in particolare della AHK tedesca e di Eurochambers. La Camera di Commercio di Riad si occuperà del rilascio dei visti di ingresso a favore dei partecipanti, mentre le spese per la realizzazione dell’evento dovrebbero essere sostenute da Eurochambres e Consiglio delle Camere di Commercio del Golfo.

__________

Articolo a cura di Imad El Kanj e Andrea Albinati (KS-Italia)