Tratto dallo speciale:

Assunzioni e precariato: i dati INPS

di Francesca Vinciarelli

scritto il

I dati relativi all'Osservatorio sul precariato resi noti dall'INPS con riferimento al primo bimestre 2015.

Ogni mese, a partire dal 10 aprile, l’INPS pubblica i dati relativi all’Osservatorio sul precariato, dai quali emergono riflessioni interessanti sui nuovi rapporti di lavoro.

=> Riforma Contratti: quali cambiano, restano o spariscono

Assunzioni

Nei mesi di gennaio e febbraio sono aumentati:

  • i nuovi rapporti di lavoro a tempo indeterminato del +20,7% rispetto allo stesso bimestre del 2014, per un totale di 307.582;
  • la quota di lavoro stabile sul totale, passata dal 37,1% del primo bimestre 2014 al 41,6% dello stesso periodo del 2015.

Screen Shot 2015-04-14 at 19.45.29

Tenendo conto anche delle conversioni a tempo indeterminato di rapporti a termine e gli apprendisti “trasformati” in tempo indeterminato, la quota di nuovi lavoratori a tempo indeterminato sale a 403.386 (+12,3% rispetto al 2014). Stabili invece le retribuzioni medie, rispetto al 2014.

Screen Shot 2015-04-14 at 19.45.35

=> Riforma Contratti: modifiche e novità, cosa cambia

Retribuzioni

Più in particolare la retribuzione media teorica lorda ammonta a:

  • 1.879 euro per i rapporti di lavoro attivati nei mesi gennaio – febbraio (-0,2% rispetto al 2014);
  • 1.728 euro per le conversioni a tempo indeterminato di rapporti a termine (-4,7%);
  • 1.778 euro per gli apprendisti trasformati, pari al +4,4% rispetto al 2014;
  • 1845 euro in media per i contratti a tempo indeterminato nel loro complesso (- 1,1%);
  • 1914 euro per le assunzioni a termine (+3,1%);
  • 1.376 euro per le assunzioni in apprendistato (- 0,2%);
  • 1.866 euro per le assunzioni effettuate con le varie tipologie di contratti (+1,4%).

Screen Shot 2015-04-14 at 19.45.22

(Fonte: INPS).