Pmi all’estero, accordo tra Montepaschi e sistema camerale

di Noemi Ricci

scritto il

Il gruppo Montepaschi e il sistema delle camere di commercio hanno firmato un accordo quadro finalizzato a sostenere le Pmi che investono nei mercati esteri con strumenti finanziari ad hoc e consulenze personalizzate

Firmato in questi giorni un nuovo accordo quadro tra il Gruppo Montepaschi, PromoFirenze, Padova Promex, Promos Milano, Aries Trieste, Vicenza Qualità Camera di Commercio di Latina, Aspin Frosinone, Concentro Pordenone, Cesp Matera, Intertrade Salerno e Unioncamere Emilia Romagna, volto ad agevolare le Pmi italiane nei processi di internazionalizzazione.

Professionisti specializzati forniranno consulenza personalizzata su specifiche esigenze di ciascuna impresa che parteciperà alle iniziative promozionali del sistema camerale.

Previsti anche servizi di supporto finanziario e commerciale per l’estero su attività di prima assistenza come lo scouting, la partecipazione alle missioni e alle fiere, oltre che di consolidamento commerciale come gli studi di mercato e di fattibilità.

A firmare nella sede della Camera di Commercio di Firenze per tutte le nove Camere di Commercio della regione Emilia Romagna Ugo Girardi, segretario generale di Unioncamere Emilia Romagna, convinto che l’unione delle forze del sistema camerale e delle banche possa solo giovare alla competitività delle imprese che effettueranno investimenti nei mercati esteri ed in particolare nei Paesi emergenti.

Per le imprese interessate è in programma per giovedì 2 dicembrePorte Aperte all’Internazionalizzazione“. L’evento organizzato dalla Camera di commercio di Ferrara prevede conferenze su Paesi e mercati strategici durante i quali sarà possibile incontrare i referenti dei Desk esteri, i rappresentanti consolari e diplomatici, gli esperti, i consulenti e i rappresentanti di Sace, Simest e Ice.

I Video di PMI

Guida alle ferie aziendali