Tratto dallo speciale:

Start-up Emilia: premio per ricerca e innovazione

di Teresa Barone

scritto il

La CCIAA di Bologna premia le start-up più innovative: bonus fino a 50 mila euro per i progetti vincitori.

La CCIAA di Bologna promuove lo sviluppo tecnologico delle start-up nate nel territorio attraverso un premio che prevede, nel dettaglio, iniziative di sostegno per agevolare i processi di ricerca e innovazione nell’area meccatronica, nel settore delle nanotecnologie e nell’eco-innovazione.

Imprese destinatarie del bando

Il premio è destinato alle PMI iscritte nel registro della Camera di Commercio di Bologna da un periodo di tempo non superore ai 5 anni prendendo come riferimento la data di scadenza del bando.

Le spese coperte dai contributi riguardano il coinvolgimento di laboratori, centri di ricerca o altri esperti nella realizzazione del progetto selezionato, ma anche i costi del noleggio delle attrezzature informatiche, le spese per materiali di consumo e forniture, per l’acquisizione di informazioni, licenza di brevetti, know how e diritti di proprietà industriale, formazione specialistica in azienda, spese e interessi bancari.

Premi fino a 50 mila euro per impresa

Il premio prevede un plafond complessivo di 240 mila euro, mentre per ciascuna imprese selezionata come vincitrice è previsto un bonus pari al 50% delle spese ammissibili sostenute, e comunque non superiore a 50 mila euro

Le domande per concorrere al premio possono essere presentate fino al 21 settembre 2012.

I dettagli del premio sono reperibili sul sito della CCIAA di Bologna