Decollano le esportazioni verso l’UE

di Paolo Iasevoli

scritto il

Dopo l'aumento registrato a Dicembre, il rapporto ISTAT mostra una nuova e più decisa impennata dell'export verso i Paesi dell'Unione Europea nel mese di Gennaio

Nella ricerca diffusa mensilmente l’ISTAT analizza gli interscambi avvenuti tra l’Italia e i Paesi dell’Unione Europea, confrontando i dati del mese di riferimento con quello dell’anno precedente.

Gennaio 2007 ha fatto registrare un notevole incremento del volume di scambi: le esportazioni sono aumentate del 19,4% rispetto allo stesso mese del 2006, mentre l’import è cresciuto del 10%. Il saldo è stato positivo per 628 milioni di euro, una differenza di quasi un miliardo a confronto dell’anno precedente, che aveva segnato un rosso di 442 milioni di euro.

Si tratta della prima rilevazione che tiene conto dell’UE allargata a 27 Stati, fattore che ha avuto un peso decisivo nei risultati che sono tuttavia positivi se rapportato a quelli, già rosei, di Dicembre. Rispetto all’ultimo mese del 2006 le importazioni sono cresciute dell’1% mentre le esportazioni dello 0,5%.

Meno allegro il bilancio relativo all’interscambio complessivo. In questo caso il saldo commerciale è risultato negativo per 3,7 miliardi di euro, una cifra considerevole seppur inferiore all’anno precedente, in cui aveva toccato quota 4,1 miliardi.

Le motivazioni sono dovute alla crescita comunque sostanziosa degli scambi (export +15%, import +10,9%), superiori al Gennaio 2006 ma inferiori (-3% export, stazionario l’import) rispetto allo scorso Dicembre.