Life+ 2009: 22 mln per Pmi Italiane green

di Noemi Ricci

scritto il

Aperto il bando Life+, lo strumento finanziario della Comunità Europea che nel 2009 riserva 22 milioni di euro per le Pmi italiane che presenteranno progetti su natura e biodiversità, politica e governance ambientale, informazione e comunicazione

In tema di incentivi publici per la Green Economy – sempre più attuale per i suoi risvoluti di rilancio economico postcrisi – si fanno strada i nuovi finanziamenti ai progetti di business eco-compatibile. Tra questi spicca Life+ 2009, lo strumento finanziario europeo volto a favorire uno sviluppo economico sostenibile dell’Unione europea.

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale europea da qualche giorno, il bando prevede un plafond totale di circa 250 milioni di euro , dei quali all’Italia sono stati riservati 22 milioni di euro.

Enti pubblici e privati, soggetti e istituzioni appartenenti agli Stati membri dell’Unione europea potranno presentare progetti in Life+ su:

  • natura e biodiversità, finalizzati ad “arrestare la perdita delle biodiversità” entro il 2010;
  • informazione e comunicazione, volti ad assicurare la diffusione delle informazioni e sensibilizzare alle tematiche ambientali, tra le quali anche la prevenzione degli incendi boschivi;
  • politica e governance ambientale, dedicati alle innovazioni atte a semplificare l’attuazione del piano di azione per le tecnologie ambientali (Etap) e volti a promuovere l’attuazione effettiva e il rispetto della normativa comunitaria in materia di ambiente, migliorarne la conoscenza e le prestazioni ambientali delle Pmi.

Per quest’ultimo sono inoltre previste diverse aree tematiche quali cambiamenti climatici, acque, aria, suolo, ambiente urbano, rumore, sostanze chimiche, ambiente e salute, risorse naturali e rifiuti, foreste, innovazioni e approcci strategici.

Il termine ultimo per la presentazione delle domande è fissato per il 15 settembre 2009. Queste dovranno essere redatte su appositi moduli di domanda e trasmesse su Cd-Rom o Dvd.

I Video di PMI

Pensioni: tutti i modi per ritirarsi nel 2020-21