Bergamo per la formazione e il marketing

di Paolo Iasevoli

scritto il

La Camera di Commercio di Bergamo ha pubblicato 2 bandi con cui stanzia fondi per 300.000 euro a favore di formazione e marketing nelle imprese

Doppia iniziativa ad opera della Camera di Commercio di Bergamo che, dopo i finanziamenti per l’internazionalizzazione delle sue imprese, volge l’attenzione al marketing, alle risorse umane e ai processi di formazione.

I due bandi stanziano contributi per un totale di 300.000 euro, da erogare fino ad esaurimento dei fondi.

150.000 euro sono destinati alle imprese industriali che attuino investimenti per il miglioramento dei modelli organizzativi e in particolare per la valorizzazione delle risorse umane e il sostegno ad azioni di marketing. I contributi erogabili possono coprire una quota non superiore al 40% delle spese agevolabili, per un tetto massimo fissato a 5.000 euro per ogni impresa.

150.000 euro sono invece a disposizione delle imprese che investono in interventi di formazione e aggiornamento professionale, con la partecipazione a corsi, seminari e master. Questi devono essere organizzati, o comunque riconosciuti, da Unione Europea, Stato, Regione, enti pubblici, Università ed Organizzazioni di categoria. In questo caso sono ammesse le spese fatturate a partire dal 1 Gennaio 2007, che potranno beneficiare di una copertura massima del 50%, e comunque non superiore a 2.500 euro per singola impresa.

Dalle agevolazioni sono escluse le imprese appartenenti ai seguenti settori: Agricoltura, caccia, silvicoltura, pesca e servizi connessi; Commercio all’ingrosso e al dettaglio; Alberghi e ristoranti; Trasporti, magazzinaggio e agenzie di viaggio; Attività finanziarie; Assicurazioni e fondo pensioni; Attività immobiliari, di noleggio e professionali, tranne le attività classificate 74.2, 74.3, 74.6, 74.7; Pubblica amministrazione, istruzione, sanità ; Altre attività di servizi tranne l’attività classificata 93.01.1; Servizi domestici, organizzazioni extraterritoriali.

Le domande per usufruire dei fondi devono essere presentate presso l’Ufficio Agevolazioni Economiche della Camera di Commercio e saranno esaminate in ordine cronologico. In caso di esito positivo, il partecipante sarà avvisato per iscritto entro 45 giorni dalla scadenza del concorso, che sarà resa nota sul sito della CCIAA.