Incambiodi.it: online il “baratto fra imprese”

di Chiara Bolognini

scritto il

Al via la nuova piattaforma made in Italy per la compravendita tra imprese e liberi professionisti. Affari garantiti senza toccare la liquidità

Quando si tratta di imprese e compravendita passato e futuro si danno appuntamento sul Web: per tutte le imprese e i liberi professionisti italiani che vogliano ricorrere per i loro affari a uno dei sistemi commerciali più antichi e comodi – vale a dire il baratto – da oggi c’è una piattaforma informatica ad hoc.

Si tratta di Incambiodi.it la nuova piattaforma di “interscambio impresariale” made in Italy, che permette di comprare o vendere senza utilizzare denaro ma ricorrendo all’equo scambio di prestazioni.

Incambio.it riprende un modello di business nato e sviluppatosi in Spagna, dove nel 2001 è stato messo online l’omologo sito internet Acambiode.com, progetto esteso in pochi anni in più di 20 Paesi nel mondo.

Un punto di riferimento tale che, solo in Spagna, si contano già più di 50.000 imprese iscritte e in tutto il mondo quasi 140.000 fra imprese e liberi professionisti.

In concreto, Incambiodi.it è una piattaforma virtuale nella quale entrano in contatto imprese e liberi professionisti (non si possono iscrivere i privati) disposti ad scambiare prodotti e servizi.

Un vero e proprio accordo di compravendita tra due imprese (o professionisti) con le stesse caratteristiche della compravendita tradizionale, ma con una differenza sostanziale: non è richiesta una mediazione monetaria.

Per iscrivere la propria impresa gratuitamente ed entrare nel circuito del baratto impresariale basta visitare il sito.

Le imprese attualmente iscritte sono oltre 500, mentre i contatti di interscambio avviati dal 2001 con la prima piattaforma “Intercambio.it”, sono stati 1.800.000.

Con Incambiodi.it sarà possibile ottenere materiali per ufficio, viaggi, regali per la propria impresa, pubblicità o servizi di consulenza senza toccare la liquidità. In più facendo girare il proprio nome si potranno acquisire nuovi clienti e consolidare rapporti già avviati.

I Video di PMI