Industria elettronica ed elettrotecnica: bene le Pmi

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Tempo di bilanci per l'industria elettronica ed elettrotecnica, che mantiene stabile il trend positivo sulla crescita del fatturato, soprattutto fra le Pmi

L’Osservatorio Congiunturale promosso da ANIE – Federazione delle Imprese Elettrotecniche ed Elettroniche aderente a Confindustria, Intesa Sanpaolo e Unioncamere – ha diffuso i primi dati del 2008 relativi al mercato delle produzioni industriali nei comparti elettronica ed elettrotecnica.

Lo scenario italiano presenta tendenze nette per quanto contrastanti: nel 2007 in Italia si è prodotto meno ma, allo stesso tempo, il fatturato è cresciuto in media del 5,7%.

I mercati regionali che hanno registrato migliori performance sono statiquelli del Nord-Ovest, dove l’impennata dei ricavi di vendita ha raggiunto anche punte del 7,6%.

Inoltre, i dati dimostrano che le Pmi hanno beneficiato di un incremento del proprio giro di affari, maggiore di quello ottenuto da aziende medio-grandi e grandi.

Anche il presidente di ANIE, Guidalberto Guidi, ha confermato questi risultati, motivando il rapporto tra produzione e fatturato con un nuovo assetto sul territorio delle imprese italiane: le grandi aziende si stanno ridimensionando mentre le piccole imprese stanno imparando a cogliere sempre più opportunità imprenditoriali, anche sui mercati stranieri.

In particolare, la battaglia tra i due settori in termini di esportazioni ha sancito la vittoria dei prodotti elettrotecnici con un più 8,2%, mentre quelli elettronici hanno addirittura subito una leggera flessione.

Riguardo a questi primi mesi del 2008, invece, i dati derivano da sondaggi realizzati dall’Istituto Guglielmo Tagliacarne su un campione di 400 imprese e dichiarano un sostanziale equilibrio in termini di produzione, fatturato.

I Video di PMI

ISEE, i modelli caso per caso