Pmi: sostegno all’espansione con INTsight

di Noemi Ricci

scritto il

Sarà presentato domani a Brescia INTsight, progetto integrato al servizio delle piccole e medie imprese che intendono intraprendere nuove strategie internazionali

Il piano di crescita di un’impresa può includere l’espansione all’estero, implicando investimenti di capitale sia economico che umano. Da tempo, istituzioni, enti specifici e politiche economiche cercano di incentivare e supportare le imprese in tal senso, attraverso finanziamenti, informazione e servizi volti ad orientare gli imprenditori che vogliano cogliere le opportunità offerte dal mercato globale.

Per un’azienda, tuttavia, il processo di espansione verso l’estero non è una semplice crescita dimensionale, non basta applicare su scala allargata il proprio modo di gestire il business. Per questo, è importante, soprattutto per le piccole realtà, avere una conoscenza approfondita delle regole dei mercati esteri in cui andrà ad operare.

Domani a Brescia si terrà il primo workshop Alla ricerca del fondo EU perduto, dedicato agli imprenditori del settore meccanico che desiderano intraprendere un processo di internazionalizzazione nell’Est Europa.

In questa occasione verrà presentato INTsight, progetto nato dalla messa a sistema di soggetti che, nei rispettivi ambiti di competenza, sono riconosciuti come eccellenze: Ace Europe, Banca Agrileasing, MIP Business School del Politecnico di Milano e World Trade Center-Business Innovation Network.

Il progetto si rivolge alle Pmi interessate ad ampliare i propri business verso mercati internazionali ad alto tasso di crescita, offrendo un portafoglio di servizi integrati e mettendo in collegamento la comunità degli imprenditori con il sistema delle Istituzioni, le Università e le Business School.