186 imprese rispondono al bando MiUr

di Andrea Alfano

scritto il

Sono state ben 65 le idee progettuali presentate a Torino Wireless, per un importo complessivo di 98 milioni di euro. Buona la risposta delle imprese

Si è da poco conclusa la prima fase di raccolta delle idee progettuali in risposta al Bando MiUr, con una risposta davvero importante da parte della regione Piemonte.

Sono stati 239 i soggetti che hanno avanzato le loro proposte, di cui 44 sono grandi imprese, 142 PMI e altri 53 tra enti pubblici di ricerca e università.

Per quanto riguarda la Fondazione Torino Wireless, il valore complessivo delle proposte ricevute è di 98 milioni di euro, per un totale di 65 idee. Tra queste, 25 rispondono al tema 5 (Sistemi, servizi e applicazioni ICT nel settore delle tecnologie wireless) ed è un progetto riservato unicamente alle PMI.
Essendo pervenuti molti più progetti del previsto, la Fondazione ha deciso di estendere il periodo di valutazione, con il fine di dare la dovuta attenzione a ogni singola idea.
Ecco il calendario delle prossime scadenze:

  • Il 15 aprile verranno scelte le idee progettuali che superano la prima fase
  • l’8 maggio bisognerà inviare i progetti formalizzati, con allegata una domanda dettagliata
  • Entro il 9 giugno ci sarà una selezione finale delle proposte a cura di una commissione esterna composta da un rappresentante della Regione Piemonte, un rappresentante del Ministero e alcuni referenti tecnici
  • Entro l’8 luglio 2008 dovranno essere inviate le proposte nel formato ministeriale e trasmessi progetti in forma ufficiale al Ministero da parte della fondazione Torino Wireless, per l’istruttoria finale.

L’Istruttoria finale MiUr è prevista per l’autunno 2008.

I Video di PMI

Guida alle ferie aziendali