Manager e aziende 2.0: il DB online strategico

di Noemi Ricci

scritto il

Un database online con i principali riferimenti aziendali delle Pmi italiane più note: manager e dirigenti a portata di click... basta abbonarsi!

WhosWho.it è la banca dati online di Business International che raccoglie gli organigrammi delle più importanti aziende italiane, puntando a diventare il punto di riferimento dei manager italiani. Il sito offre un sistema di ricerca tra le schede aziendali presenti in archivio, mediante cui consultare gli organigrammi e reperire i recapiti diretti di ciascun manager.

In questo modo è possibile verificare in modo rapido ed efficace interlocutori e linee gerarchiche delle aziende di proprio interesse: su 45.000 tra le principali realtà nazionali e multinazionali operanti in Italia, in arhivio ci sono oltre 240.000 decision maker profilati, aggiornati e distinti per funzione (direttori Acquisti, Supply Chain, Finanziari, Manutenzione, Rischi, Sicurezza, Risorse Umane e così via).

Abbiamo intervistato Domenico Mancini, Responsabile di questo utile supporto alla comunicazione B2B, per approfondire alcune tematiche sul servizio offerto e farci guidare alla scoperta del database online.

1. Come nasce l’idea di un DB online di contatti aziendali?

WhosWho.it nasce nel 2002 da una nostra necessità aziendale e dall’avvicinarsi delle nuove normative sulla Privacy. Per capirci: Business International organizza ogni anno 250 convegni manageriali per tutte le aree funzionali (HR, Acquisti, Amministrazione Finanza e Controllo, ITC, ecc.) e per molti settori (Banche, Farmaceutiche, Utilities, Confidi, Real Estate, ecc.), tutti promossi in Direct Marketing.

2. In che modo le aziende pososno trarre un vantaggio competitivo dal figurarvi?

Negli ultimi tre anni, con un’impennata da maggio 2009, abbiamo riscontrato un incremento d’uso del servizio. Sicuramente la crisi ha portato le aziende a concentrarsi sulle priorità, cercando strumenti di nicchia. Noi abbiamo investito sugli aggiornamenti dei nominativi e bloccato i prezzi, inserendo pacchetti a consumo ricaricabili che partono da da 150 euro.

3. Quali sono i numeri della vostra base informativa?

Poche aziende, grandi e buone! Ci siamo concentrati sulle prime 45mila operanti in Italia (anche le sedi italiane delle Multinazionali). Ma la vera forza riguarda i recapiti diretti dei direttori e responsabili di funzione: con precisione millimetrica è possibile inviare comunicazioni personalizzate.

4. Come quantificare l’interesse delle imprese nelle vostre informazioni?

Quando sono entrato in azienda c’erano due file Excel con 6mila aziende e 12mila nominativi. Compravamo i dati all’esterno(tanti soldi, carta e tempo bruciati), ma poi ci fu l’intuizione… in 10 anni abbiamo raggiunto 240mila recapiti diretti di decisori d’azienda.

5. WhosWho.it potrebbe evolversi e diventare come un social network, punto di incontro per società e professionisti?

Mi trova pienamente d’accordo. Grazie alla nuova acquisizione, dal 2008 siamo entrati nel gruppo Fiera Milano: investiremo per migliorare la fruizione dei dati (cellulari, iPad, ecc.) e cercheremo nuovi partner per nuove idee in grado di migliorare il nostro strumento, conservandone la semplicità di utilizzo.

6. Ultima domanda: quali le modalità, i costi e le eventuali promozioni per le aziende che abbonarsi ai vostri servizi?

I nostri clienti sono soprattutto aziende ICT, Head Hunter, Banche, Buoni pasto, Arredamenti uffici e servizi alle aziende in genere. La dimensione tipo delle aziende clienti è piccola media impresa, ma interessiamo anche alle grandi aziende, dopo i notevoli tagli di budget per la comunicazione. 

I costi sono per tutte le tasche: da 150 euro a un massimo di 800 euro per abbonamenti annuali, consultabili contemporaneamente da più utenti. Se poi non bastasse, forniamo anche tanti servizi “chiavi in mano” dove diventiamo il “braccio operativo intelligente” dei nostri clienti!

I Video di PMI

Coronavirus: Guida al congedo per quarantena dei figli