Sicurezza sul lavoro: rispetto degli obblighi

di Noemi Ricci

scritto il

La sentenza della Cassazione che chiarisce gli obblighi del datore di lavoro e del direttore generale in tema di sicurezza sui luoghi di lavoro.

Con la sentenza n. 6121/2018 la Corte di Cassazione ha chiarito che il datore di lavoro è responsabile della valutazione dei rischi presenti in azienda e ha l’obbligo di fornire ai propri lavoratori tutti i rischi ed i fattori di pericolo ai quali sono esposti nello svolgimento dei compiti loro affidati. Il datore di lavoro ha inoltre l’obbligo di verificare periodicamente l’efficacia del documento di valutazione dei rischi (DVR).

=> Documento Valutazione Rischi: le novità sul DVR

Obblighi del datore di lavoro

Nella pratica questo significa che il datore di lavoro deve necessariamente informare i lavoratori sul funzionamento delle macchine presenti in azienda, ma soprattutto dei rischi legati loro impiego. Il datore di lavoro deve inoltre attuare una organizzazione del lavoro volta a garantire e preservare l’indennità dei lavoratori da eventuali infortuni.

=> Sicurezza sul lavoro: normativa e incentivi

Obblighi del direttore generale

Responsabilità che ricade anche sul direttore generale della struttura aziendale, essendo destinatario iure proprio, al pari del datore di lavoro, dei precetti antinfortunistici, indipendentemente dal conferimento di una delega di funzioni. Ciò in quanto, in virtù della posizione apicale ricoperta, assume una posizione di garanzia in materia antinfortunistica a tutela della incolumità e della salute dei lavoratori dipendenti (cfr. Cassazione n. 22249/2014, Rv. 259228).

Fonte: Sentenza della Cassazione.