Green IT, Nokia, Sony Ericsson ed Apple aziende più verdi per Greenpeace

di Redazione PMI.it

scritto il

Guida all'Elettronica Verde di Greenpeace: Apple finalmente alla ribalta, sulla scia delle storiche aziende "eco" come Nokia, Sony Ericsson, Toshiba e Philips

Nella consueta eco-guida IT di Greenpeace, Apple entra finalmente nella top five delle aziende piùeco” tra quelle dell’Elettronica di Consumo e dell’Information Technology (vedi classifica). Un successo che è frutto di una precisa politica adottata dall’azienda di Cupertino e che ne denota la nuova vision, sempre più attenta alle dinamiche di reputation oltre che di vera e propria sostenibilità della produzione e riduzione dell’impatto ambientale dei prodotti.

Apple è dunque l’azienda che ha scalato più posizioni nel panorama Computer/CE, dove però la numero uno si conferma Nokia (come a luglio 2009), seguita da Sony Ericsson, Toshiba e Philips.

Tra le aziende meglio focalizzate sull’eliminazione di sostanze nocive nei propri prodotti è invece proprio Apple a salire sul podio, seguita da Sony Ericsson e Nokia.

Il punto sull’Elettronica Verde lo fa la stessa Greenpeace nella cornice del CES 2010 di Las Vegas (7-10 gennaio), analizzando strategie, processi produttivi, riciclo e soluzioni green delle big IT.

In estrema sintesi, mentre società come Apple, Sony Ericsson e Nokia hanno guadagnato posizioni nella 14esima ed ultima edizione della Guida all’Elettronica Verde di Greenpeace, hanno registrato performance negative Samsung, Dell, Lenovo ed LG Electronics. Infine, ancora maglia nera per Microsoft, che rimane quasi fanalino di coda per smaltimento dei prodotti chimici.

Per approfondimenti su Apple e Green IT, consulta anche il blog OneGreentech.it

I Video di PMI

Italia fuori dall’Euro: le ragioni del sì e del no