Tratto dallo speciale:

Conto Termico: come fare domanda

di Noemi Ricci

scritto il

Conto Energia Termico, aperte le iscrizioni: regole e modalità di presentazione delle domande e scadenze.

Come preannunciato dal Gestore dei Servizi Energetici, a giugno (3 giugno ore 9) si sono aperte le iscrizioni ai Registri del Conto Termico per l’istallazione di pompe di calore e impianti a biomassa. I termini per la presentazione delle istanze al GSE si chiuderanno alle ore 21 del 1° agosto 2013.

Il GSE ha dato il via alle richieste degli incentivi previsti all’art. 4, comma 2 lettere a) e b) del D.M. 28 dicembre 2012.

=> Leggi i dettagli del Conto Energia Termico

Richiesta incentivi

Le domande devono essere inoltrate per via telematica, utilizzando l’applicazione informatica Portaltermico disponibile sul sito del GSE. Nella domanda devono essere inserite tutte le informazioni che permettano di verificare il rispetto di tutti i requisiti tecnici stabiliti dal decreto e per il calcolo dell’incentivo.

Interventi agevolabili

Possono fare richiesta di accesso al Conto Termico sia le Pubbliche Amministrazioni che i soggetti privati che abbiano realizzato interventi di sostituzione di impianti di riscaldamento con impianti a pompa di calore e di impianti di serre e fabbricati rurali con impianti alimentati da biomasse.

Alle sole PA è riservato l’incentivo per l’incremento dell’efficienza energetica, mentre sia per Pubbliche Amministrazioni che per privati sono agevolabili anche gli interventi di produzione di energia elettrica termica da fonti rinnovabili e sistemi ad alta efficienza.

Incentivi

Per i privati è previsto un tetto massimo di 23 milioni di euro, per le Amministrazioni Pubbliche di 7 milioni di euro.

L’agevolazione non è cumulabile con altre detrazioni fiscali, ad eccezione dei fondi di garanzia, dei fondi di rotazione e dei contributi in conto interesse. Solo per gli edifici pubblici ad uso pubblico, gli incentivi sono cumulabili con gli incentivi in conto capitale, nel rispetto della normativa comunitaria e nazionale.

L’incentivo concesso dal Conto Energia Termico andrà a coprire fino al 40% dell’investimento da diluire in un periodo dai due ai cinque anni.

=> Leggi dell’esclusione delle pompe di calore dagli Ecobonus

Graduatorie

La graduatoria stilata dal GSE, dopo aver esaminato le domande sulla base dei dati dichiarati dai Soggetti Responsabili, verranno pubblicate sul sito del Gestore.

=> Leggi di più sul solare termico

Verrà data priorità agli impianti di potenza minore; all’anteriorità del titolo autorizzativo/abilitativo; alla data della richiesta di iscrizione al Registro. In caso di dichiarazioni non veritiere verranno applicate le sanzioni penali e amministrative previste dalla normativa vigente.

Per inoltrare la domanda di accesso a Conto Termico vai all’applicazone Portaltermico del GSE

I Video di PMI

Finanziamenti energie rinnovabili e risparmio energetico