Green Economy: bandi occupazione dai fondi Kyoto

di Alessia Valentini

scritto il

Presto l'ultima tranche dei finanziamenti agevolati ex-Kyoto, per progetti di occupazione giovanile green che tutelino il territorio e promuovano le tecnologie verdi e le rinnovabili.

Il Ministro dell’Ambiente Galletti ha firmato in aprile i decreti per il finanziamento agevolato di progetti per l’occupazione giovanile green. Obiettivo: creazione di lavoro, tutela del territorio e promozione delle tecnologie verdi.

I finanziamenti

Attraverso il Fondo rotativo ex-Kyoto per la riduzione delle emissioni di gas serra, verranno finanziati – a tasso agevolato dello 0,50% escluse commissioni bancarie – 63 progetti per l’occupazione giovanile per un importo di circa 125 milioni di euro, per un investimento complessivo di oltre 237 milioni, comprendendo il contributo privato. L’ambito applicato:

  • protezione del territorio e prevenzione del rischio idrogeologico e sismico;
  • sviluppo di biocarburanti di seconda e terza generazione e prodotti intermedi chimici da biomasse e scarti vegetali;
  • sviluppo delle nuove tecnologie nel solare;
  • incremento dell’efficienza energetica nei settori civile, industriale e terziario;
  • interventi di “social housing”;
  • valorizzazione di processi che comportino una riduzione dell’inquinamento e dell’uso di risorse.

Il Fondo Kyoto

Il Fondo Kyoto è il programma ministeriale nato inizialmente per promuovere l’efficienza energetica, la ricerca innovativa in campo ambientale e le fonti rinnovabili, gestito dalla Cassa depositi e prestiti e rivolto a cittadini, condomini, imprese, persone giuridiche e soggetti pubblici. Dal 2012, il Fondo ha erogato 200 mln di euro l’anno (dotazione complessiva 600 mln), con piattaforma online accessibile dal sito della Cdp.

=> Green Job: gli incentivi del Fondo Kyoto 2013

Dal 2013 sono state ridefinite le finalità del Fondo Kyoto, in linea con la Circolare del Ministero dell’Ambiente del 18 gennaio 2013 (seconda annualità del Fondo resa operativa in base all’articolo 57 del D.L. n. 83 del 22 giugno 2012 convertito, con modificazioni, dalla L. n. 134 del 7 agosto 2012). Dal 2013, quindi, è stata ufficializzata la trasformazione in Fondo per l’occupazione giovanile nella Green Economy, orientato verso nuovi obiettivi di politica del lavoro nel settore dell’economia ambientale.

Per approfondimenti: la scheda del Fondo