Olivetti presenta il progetto Smart Clean Air

di Filippo Vendrame

scritto il

Olivetti, nell’ambito della manifestazione “Trento Smart City” (dal 10 al 15 settembre), presenta il progetto IoT Smart Clean Air per il monitoraggio della qualità dell’aria e l’abbattimento delle polveri sottili in zone altamente frequentate.

=> Olivetti, registratore di cassa virtuale

Polo digitale del Gruppo TIM, Olivetti ha un know-how rilevante nella Industry 4.0, e Smart Clean Air è un esempio dalle caratteristiche tecniche e di efficacia particolarmente interessanti. La soluzione Smart Clean Air, attraverso un dispositivo APA (Air Pollution Abatement) collegato alla piattaforma IoT di Olivetti e a un’applicazione in Cloud, rileva i principali agenti inquinanti sia in ambienti interni sia esterni, invia i dati raccolti all’applicazione in cloud e, gestita da remoto, è in grado di aspirare aria inquinata e restituire aria pulita.

=> Olivetti, nuovi servizi digitali per le PMI

Il sistema è composto da un modulo di telemetria che trasmette i dati rilevati all’applicazione in Cloud, un “naso elettronico” costituito da sensori per la rilevazione di particolato (PM10, IPA), metalli pesanti e altre sostanze nocive; infine da uno scrubber che effettua la bonifica consentendo l’abbattimento delle sostanze inquinanti (PM 10 ~ 99%) senza l’utilizzo di filtri e senza generare rifiuti speciali. Smart Clean Air richiede una manutenzione a frequenza ridotta, consumi energetici molto limitati, ed è particolarmente indicata per ambienti industriali, sedi di uffici o fabbriche, così come per aree outdoor ad alta frequentazione, quali per esempio stazioni ferroviarie e metropolitane, centri commerciali o fermate di autobus.