Tratto dallo speciale:

Microcredito PMI, il decreto per la garanzia

di Barbara Weisz

scritto il

Come richiedere la Garanzia del Fondo sui finanziamenti attivati con il bando Microcredito PMI: in attesa del click day di aprile, decreto ministero dello Sviluppo Economico.

Tutte le istruzioni per ottenere la garanzia del finanziamento chiesto nell’ambito del bando microcredito PMI sono contenute nell’apposito decreto ministeriale dello Sviluppo Economico dello scorso 18 marzo: in attesa dell’avvio delle procedure operative, nel corso di questo mese di aprile, vediamo cosa devono fare un’impresa o un lavoratore autonomo per chiedere finanziamenti fino a 25mila o 35mila euro previsti dal Bando Microcredto PMI (decreto ministeriale 24 dicembre 2014).

=> Bando Microcredito PMI: indicazioni operative

Bando

Ricordiamo brevemente che a disposizione ci sono 40 milioni di euro, è possibile attivare finanziamenti fino a 25mila euro, oppure 35mila subordinando i versamenti successivi ai primi al pagamento puntuale delle ultime sei rate e al raggiungimento degli obiettivi previsti dal piano presentato.

=> Microcredito PMI: il bando MiSE

Garanzia

Il decreto ministeriale sulla garanzia prevede che i soggetti beneficiari (impresa o libero professionista o lavoratore autonomo), possano presentare al Gestore del Fondo di Garanzia per le PMI una domanda di garanzia per corpire le somme del finanziamento. Questa richiesta può essere inviata prima della richiesta di finanziamento vera e propria a un soggetto abilitato (banche o intermediari finanziari), in via esclusivamente telematica. Bisogna andare nell’apposita sezione dedicata al microcredito del sito del Fondo di garanzia.
Il sistema, una volta ricevuta la richiesta, attribuisce un codice identificativo e produce la ricevuta di avvenuta prenotazione delle risorse, che può essere utilizzata quando si chiede il finanziamento. Attenzione: la prenotazione, una volta inserita nel sistema, resta valida per cinque giorni, durante i quali deve essere confermata dal soggetto finanziatore prescelto, che attesta di aver ricevuto dal soggetto beneficiario finale una formale richiesta di finanziamento. Dopo questa conferma, la prenotazione resta valida per 60 giorni, durante i quali il soggetto finanziatore invia al Fondo formale richiesta di garanzia a fronte di un finanziamento approvato.

=> Microcredito PMI: la Guida dei Consulenti del Lavoro

Operatività

È attesa una circolare applicativa del Gestore del Fondo di Garanzia PMI che darà il via operativamente alla procedura appena esposta. Ricordiamo che, in attesa del click day di aprile, i Consulenti del Lavoro (partner del bando Microscredito PMI) hanno pubblicato abbondante materiale informativo su soggetti beneficiari del Microcredito, operazioni finanziabili, modalità di accesso, normativa. (Fonte: decreto ministeriale del 18 marzo 2015).