Prestiti alle imprese: segnali di ripresa?

di Francesca Vinciarelli

scritto il

I dati mensili ABI rivelano come a gennaio le sofferenze bancarie siano ancora in aumento, ma i prestiti mostrano un miglioramento.

I dati mensili ABI sui prestiti alle imprese evidenziano primi segnali di ripresa. In realtà a gennaio le sofferenze bancarie lorde si sono dimostrate ancora in aumento a 185,5 miliardi, ma i prestiti alle imprese hanno fatto registrare, a febbraio, un lieve miglioramento. La dinamica annua della raccolta sull’interno da clientela delle banche in Italia risulta stabile, anche se su valori negativi (1.821,1 miliardi di euro,-1,4% su base annua e -1,5% rispetto al mese precedente), mentre rimane positivo il trend dei depositi e risulta in forte contrazione la dinamica delle obbligazioni. Nel complesso la raccolta è stata pari a 1.701,216 miliardi, 16,2 miliardi in meno dell’anno precedente (-0,6% a gennaio 2015; -2,2% a febbraio 2014).

=> Finanziamenti, prestiti e fondi europei, pubblici e privati

Prestiti bancari

Per quanto riguarda le nuove erogazioni di prestiti bancari: i finanziamenti alle imprese hanno fatto registrare un incremento in termini di valore cumulato del trimestre novembre 2014-gennaio 2015 di circa il +4% sul corrispondente periodo dell’anno precedente (novembre 2013-gennaio 2014). Nello stesso periodo, le nuove erogazioni di mutui per l’acquisto di immobili hanno segnato un incremento di oltre il +35% e il flusso delle nuove operazioni di credito al consumo ha segnato un incremento del +8,1%.

=> Moratoria Mutui: rinnovo e costi

Finanziamenti

I finanziamenti a famiglie e imprese, a febbraio 2015 sono scesi del -1,4%, a gennaio del -1,5% e su base annua del -4,5%. Dalla fine del 2007, prima dell’inizio della crisi, a oggi i prestiti all’economia sono passati da 1.673 a 1.821 miliardi di euro, quelli a famiglie e imprese da 1.279 a 1.405 miliardi di euro.

Tassi di interesse

Con riferimento ai tassi di interesse sui prestiti, in Italia i livelli sono ancora bassi: il tasso medio sul totale dei prestiti è risultato pari al 3,57%, contro il 3,63% del mese precedente e il 6,18% di fine 2007. Sulle nuove operazioni per acquisto di abitazioni, il tasso medio si è fermato a quota 2,78%, contro il 2,82% del mese precedente e il 5,72% di fine 2007. Il tasso medio sulle nuove operazioni di finanziamento alle imprese si è attestato al 2,54%, contro il 2,45% di gennaio 2015 ed il 5,48% di fine 2007.

I Video di PMI

Fondo di Garanzia per PMI