Incentivi start-up alle imprese bolognesi

di Teresa Barone

scritto il

Contributi fino a 20mila euro alle nuove imprese avviate nella Provincia di Bologna: incentivi maggiorati per le PMI femminili.

La Camera di Commercio di Bologna sostiene le imprese di recente costituzione supportandole nell’iniziale fase di start-up attraverso la concessione di contributi economici: il bando camerale si rivolge alle PMI attive da non più di due anni situate nel territorio della Provincia di Bologna, a favore delle quali sono stanziati contributi in conto capitale per coprire le spese di avvio da un minimo di 5mila euro e sostenute tra il 1 gennaio 2013 e la data di invio della domanda.

=> Scopri le opportunità per le start-up innovative

Contributi alle nuove imprese

Le start-up possono beneficiare dei contributi per coprire le spese relative all’onorario notarile, alla manutenzione dei locali, al’acquisto e installazione di impianti, macchinari e software, al deposito di brevetti e licenze, alla pubblicità, alle utenze (fino a un anno) e alla consulenza richiesta per la realizzazione del business plan.

Incentivi fino a 20mila euro

Il bando camerale prevede la concessione di incentivi in conto capitale pari al 50% delle spese, fino a un massimo di 20mila euro: questo importo può subire maggiorazioni del 55% a favore delle imprese femminili. Le domande di contributo possono essere inviate dal 7 al 30 aprile 2014. Maggiori informazioni sul bando sono pubblicate sul sito della CCIAA di Bologna. (=> Leggi tutte le news per le PMI dell’Emilia Romagna)

I Video di PMI