Tratto dallo speciale:

Servizi per l’internazionalizzazione delle PMI toscane

di Teresa Barone

scritto il

Sostegno alle micro e PMI per l’acquisizione di servizi qualificati per l’internazionalizzazione: bando in Toscana.

Prenderà il via il 13 gennaio 2014 il nuovo bando approvato dalla Regione Toscana per favorire l’internazionalizzazione delle imprese locali attraverso la concessione di aiuti per la realizzazione di nuovi progetti di investimento. L’intervento che prevede “Aiuti alle micro, piccole e medie imprese (Mpmi) per l’acquisizione di servizi qualificati per l’internazionalizzazione”, precisamente inerenti le tipologie  C.1 e C.2 illustrate nel Catalogo allegato al bando, è destinato anche alle reti di imprese con o senza personalità giuridica, così come ai consorzi e società consortili.

Investimenti innovativi

Secondo quanto previsto dal bando, le imprese devono avviare investimenti innovativi che«devono essere considerati elementi patrimoniali ammortizzabili, essere acquistati alle condizioni di mercato e figurare all’attivo dell’impresa.» Per le micro imprese e le PMI è previsto un investimento minimo pari a 20mila euro e non superiore a 150mila euro.

Come partecipare al bando

Le domande per partecipare al bando devono essere inoltrare in modalità telematica previo rilascio delle credenziali di accesso al sistema informativo, richieste attraverso il portale artea.toscana.it. È possibile inviare le richieste a partire dal 13 gennaio fino al 13 febbraio 2014. Tutti i dettagli sul bando sono pubblicati sul sito della CCIAA di Pistoia. (=> Leggi tutte le news per le PMI della Toscana)